• USA: Arriva la Facebook ‘tv’, si chiama Watch

    Novità in vista per il gruppo di Mark Zuckerberg, Patron del famoso Social Facebook, dopo tante conferme e smentite, finalmente approda sul mercato statunitense Facebook TV: si chiamerà Watch, la nuova feature e sezione del social che consentirà agli utenti di vedere su qualsiasi dispositivo show e programmi di vario tipo. Watch non a niente a che vedere con YouTube: centrale rimarrà il lato più conosciuto di Facebook, il vero “core” business del gruppo di Zuckerberg: il lato Social, dato che agli utenti sarà data la possibilità di potranno commentare ed aggiungere proprie reazioni ed emozioni.  Quello che ad oggi non è ancora ben chiaro è quali siano gli show…

    Read More »
  • Instant Articles: Facebook punta a privilegiare l’esperienza veloce sul web

    E’ passato un biennio da quando Facebook si è lanciato nell’esperienza innovativa degli Instant Articles e, ora, sulla scia della “grande G” di Mountain View, punta a privilegiare l’esperienza veloce del web e a migliorare e a ridurre i tempi morti per l’utente. Si tratta di una nuova mossa strategica per il Gruppo di Mark Elliot Zuckerberg che prevede una nuova modifica all’algoritmo di quanto viene visualizzato nel flusso di notizie presenti sulla piattaforma per spingere più in alto i post con i link ai web sites che si caricano in maniera più veloce possibile sui dispositivi mobili. Si tratta di…

    Read More »
  • Quotidiani e Settimanali, la classifica Ads del mese di giugno 2017

    Qualcuno scende e qualcuno sale, ecco la classifica dei Quotidiani pubblicata da Ads Accertamenti Diffusione Stampa, la società che certifica e divulga i dati relativi alla tiratura e alla diffusione e/o distribuzione della stampa quotidiana e periodica di qualunque specie pubblicata in Italia. La classifica resa nota da Ads è relativa al mese di giugno 2017 e se si guarda la diffusione totale dei Quotidiani (versione cartacea più digitale), si nota che il Corriere della Sera con ben 308.275 copie batte la Repubblica con 229.882 copie. Tuttavia, il Corriere della Sera, nonostante svetti in classifica ha perso quote: a maggio 2017…

    Read More »
  • Ricerca Politecnico di Torino: 65% siti in Europa non rispetta privacy

    Una Ricerca interessante condotta dal Dipartimento di Elettronica e Comunicazioni del Politecnico di Torino ha rivelato e messo in evidenza che il 65% dei siti in Europa non rispetta la privacy degli utenti durante le loro attività ed interazioni online. Il dato più sconcertante ed allarmante, messo in evidenza dallo studio dei ricercatori del Politecnico torinese, ha messo in evidenza che una percentuale eccedente il 90% per alcune categorie di siti, come per esempio ‘News e Intrattenimento, violerebbe le normative di tutela della privacy dei cyber-utenti. E’ il risultato di una ricerca condotta su un campione di 35.000 siti in 100…

    Read More »
  • corso laurea in Internet of things

    nasce la laurea in Internet of things, big data e web

    L’università di Udine lancia il corso di laurea corso laurea in Internet of things dall’anno Accademico 2017/2018 “Eppur si muove…” verrebbe da dire parlando dell’evoluzione che il mondo accademico sta avendo  in merito alle nuove tecnologie che ormai imperano non solo le aziende ma anche la vita di qualsiasi comune cittadino. Seppur con grave ritardo rispetto alla velocità della rete, la scelta dell’Università di Udine di attivare dal prossimo anno accademico  un corso di laurea triennale denominato “Internet of things, big data and web”, merita un plauso e soprattutto si auspica che possa essere un modello per un allargamento sistemico  di…

    Read More »
  • Facebook chiude Lifestage

    Facebook chiude l’app Lifestage, superata da Instagram (comunicato stampa)

    Con Comunicato Stampa, il gruppo di Mark Zuckerberg, ha annunciato l’addio definitivo all’App Lifestage. Dopo un anno dal lancio sul mercato, la nuova sfida di Facebook doveva essere quella di “riconquistare” gli adolescenti ma, putroppo, la sfida è stata persa da FB. A “sconfiggere” l’App Lifestage è stata l’eterna rivale Instagram. L’app Lifestage solo per iOS, è stata pensata per gli under 21 per consentire  di condividere un diario virtuale con brevi videoclip: l’app è stata progettarla da un product manager 19enne di Menlo Park, Michael Sayman, per coinvolgere i compagni del college in modo immediato e, soprattutto, virale. Con soli 20 contatti,…

    Read More »
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker