Redazione DReporter

Redazione DReporter

Il Team di Redazione è composto da vari collaboratori e freelancers ognuno dei quali in focus sull'argomento trattato
Il Codice della crisi? Potrebbe funzionare ma mancano gli strumenti finanziari per la messa a terra
Comunicazione Aziendale

Il Codice della crisi? Potrebbe funzionare ma mancano gli strumenti finanziari per la messa a terra

Quasi 100mila società italiane sono a rischio default (il dato è dell’Osservatorio Rischio Imprese di Cerved): i comparti più colpiti dal peggioramento della congiuntura sono costruzioni, trasporti, industria pesante, servizi non finanziari e il peggioramento del rischio più consistente nel 2022 avviene per gestione aeroporti (+24,7%), siderurgia (+12,1%) e ristorazione (+11,7%). In sofferenza anche cantieristica (+4,3%) e automotive (+3,7%). Certamente una quota di queste aziende non ha speranze, ma molte altre, – solide e promettenti e tuttavia ferite dalla situazione contingente – con una attenta analisi patrimoniale e una gestione efficace di flussi di cassa e crediti commerciali, potrebbero sopravvivere e riprendere quota, passata la bufera. Dal 15 luglio…
Imprese: 32mila in più tra aprile e giugno
Comunicazione Aziendale

Imprese: 32mila in più tra aprile e giugno

Sembra avviarsi verso una normalizzazione il bilancio tra iscrizioni e cessazioni di imprese. Dopo il forte rimbalzo post-pandemia del 2021, nel secondo trimestre di quest’anno il saldo tra aperture e chiusure si è attestato a 32.406 imprese – non lontano dalla media dell’ultimo decennio – come risultato della differenza tra 82.603 iscrizioni (il secondo peggior risultato del decennio) e 50.197 cessazioni (in progressiva ripresa dopo la frenata del 2020 e la “ripresina” del 2021). È quanto emerge in sintesi dall’analisi trimestrale Movimprese relativa al periodo aprile-giugno 2022, condotta da Unioncamere e InfoCamere sui dati del Registro delle Imprese delle Camere…
STUDI CONFARTIGIANATO – Per l’Italia migliora la previsione del PIL 2022 (+0,5 punti), ma pesano rischi e bolletta energetica: in 3 mesi di guerra +16,8 miliardi €
Comunicazione Aziendale

STUDI CONFARTIGIANATO – Per l’Italia migliora la previsione del PIL 2022 (+0,5 punti), ma pesano rischi e bolletta energetica: in 3 mesi di guerra +16,8 miliardi €

Le previsioni d’estate della Commissione europea confermano gli effetti negativi della guerra di aggressione della Russia nei confronti dell’Ucraina, avviando l’economia europea su un percorso di crescita più bassa e inflazione più elevata rispetto a quanto indicato nelle previsioni di primavera. Nel 2022 l’economia dell’UE dovrebbe registrare una crescita del 2,7%, che nel 2023 i riduce all’1,5%. La crescita nella zona euro dovrebbe attestarsi al 2,6% nel 2022, per poi scendere all’1,4% nel 2023, mentre in Italia il tasso di crescita del PIL del 2022 sarebbe del 2,9% per poi flettere allo 0,9% nel 2023. Si prevede che l’inflazione media annua raggiunga…
Parità di genere: sfida e opportunità per le PMI
Comunicazione Aziendale

Parità di genere: sfida e opportunità per le PMI

Il 27 maggio, A.P.I. – Associazione Piccole e Medie Industrie, con la partecipazione tecnica di Bureau Veritas Italia, ha organizzato il webinar informativo “Certificazione della parità di genere: a che punto siamo e quali opportunità per le PMI?” finalizzato a illustrare la certificazione, introdotta dalla Prassi di Riferimento UNI 125:2022 (di recente pubblicazione), come strumento per sviluppare e monitorare un sistema di gestione della parità di genere all’interno delle organizzazioni. La prassi si focalizza sull’uguaglianza di genere, fornisce degli indicatori prestazionali, adattabili a tutte le tipologie di aziende, per misurare, rendicontare, valutare e migliorare i dati relativi al genere nelle…
Il successo di un’azienda parte dalle persone che ne fanno parte: costruire team sinergici grazie alle teorie dell’Organization Design
Comunicazione Aziendale

Il successo di un’azienda parte dalle persone che ne fanno parte: costruire team sinergici grazie alle teorie dell’Organization Design

Costruire radici tanto forti da essere certi che l’albero, per quanto alto possa diventare o per quante intemperie possa affrontare, non cadrà mai. È questo il concetto, tanto semplice quanto autentico, alla base dell’idea di Organization Design: una metodologia di analisi delle organizzazioni che parte dalle fondamenta e che si pone l’obiettivo di revisionare e migliorare i processi propri di realtà e imprese. Il design organizzativo si riferisce infatti al modo in cui un’azienda funziona: una buona progettazione organizzativa parte da una revisione dei processi e delle funzioni di gestione del gruppo, cercando di ridurre la distanza fra aspettative individuali…
Sanità integrativa e PMI: aumenta la sensibilità su un elemento chiave per lo sviluppo di impresa
Comunicazione Aziendale

Sanità integrativa e PMI: aumenta la sensibilità su un elemento chiave per lo sviluppo di impresa

Una recente indagine commissionata a NOMISMA dalla Compagnia Unipol ha evidenziato alcune tendenze interessanti in ambito welfare. Le commentiamo con Antonio Corrias dello Sviluppo Associativo, Marketing e Comunicazione di ASSIDIM. Ci fa molto piacere trovare conferma in questa Survey di quanto ASSIDIM promuove da tempo. Con il nostro Presidente, Marcello Marchese, ribadiamo ogni volta che è possibile che il “Vero Welfare” è quello che incide sulla Salute e Protezione delle persone e sull’importanza della Prevenzione che è strettamente legata ad aspetti culturali e di conoscenza. Sosteniamo da tempo l’importanza delle azioni di Education e Divulgazione di questi temi da parte…
A maggio si rafforza la crescita dell’export
Comunicazione Aziendale

A maggio si rafforza la crescita dell’export

A maggio 2022 si stima una crescita congiunturale per entrambi i flussi commerciali con l’estero, più intensa per le esportazioni (+4,8%), lieve per le importazioni (+0,3%). L’aumento su base mensile dell’export è dovuto all’incremento delle vendite verso entrambe le aree, Ue (+4,9%) ed extra Ue (+4,6%). Nel trimestre marzo-maggio 2022, rispetto al precedente, l’export cresce del 7,9%, l’import del 10,1%. A maggio 2022, l’export aumenta su base annua del 29,5%: la crescita è più sostenuta verso l’area Ue (+32,6%) rispetto ai mercati extra Ue (+26,1%). L’import registra un incremento tendenziale del 48,8%, che coinvolge sia l’area Ue (+36,6%) sia, in…
Mazzieri (Spotify): La Generazione Z è un’opportunità per brand e inserzionisti
Marketing

Mazzieri (Spotify): La Generazione Z è un’opportunità per brand e inserzionisti

Ascolta la versione audio dell’articolo I giovani della Generazione Z, cioè coloro che oggi hanno poco meno o poco più di 20 anni, sono tra i consumatori più appassionati di contenuti musicali e non, offerti dalle piattaforme di streaming audio, prima tra tutte Spotify. Seguono i Millenial e si può facilmente scommettere che non siano ormai molto distanti neppure i bambini della generazione Alpha, che non possono essere censiti perché non avrebbero ancora l’età per accedere a questo tipo di contenuti in autonomia. Dall’adv il 15% del fatturato Spotify A questa amplia platea guarda oggi anche un business pubblicitario che…
Le medie imprese italiane e il percorso verso l’accelerazione digitale
Comunicazione Aziendale

Le medie imprese italiane e il percorso verso l’accelerazione digitale

Come per altri paesi dell’Unione Europea (UE), le piccole e medie imprese (PMI) italiane hanno un ruolo sempre più importante da svolgere nella crescita dell’economia. Le PMI in Italia sono circa 4,3 milioni, pari all’80% dell’occupazione totale del Paese. Secondo il rapporto “La digitalizzazione delle piccole e medie imprese in Italia”, la produttività delle PMI italiane è inferiore alla media dell’UE e dei suoi omologhi più vicini Francia e Germania. Mentre gli esperti indicano una serie di ragioni per questo divario di produttività, uno dei fattori più convincenti sembra essere il basso livello di digitalizzazione delle PMI italiane. L’Italia è…
Il «momento Harajuku» – Il Giornale delle PMI
Comunicazione Aziendale

Il «momento Harajuku» – Il Giornale delle PMI

Nella situazione in cui ci troviamo oggi, di cambiamenti veloci e imprevedibili su tutti i fronti, economico, sociale, geopolitico, climatico, molti di noi pensano che sarebbe bello riuscire a dare una sterzata, cambiare radicalmente qualcosa, nella attività di business, nel proprio lavoro, nella situazione sentimentale o abitativa, nella propria vita. La maggior parte della gente si limita a desiderare, a sperare in un risultato, ma non agisce di conseguenza. Cosa occorre allora per agire? Serve un «momento Harajuku». Di che si tratta? Non è una forma di meditazione orientale. Neppure una sofisticata tecnica di arti marziali. È quella situazione, quel…
Back to top button