Salute e Benessere

Tumori: cure oncologiche personalizzate

Tumori: prevenzione e terapie

di
Pubblicato il: 28-07-2020

L’analisi del DNA tumorale è la chiave per cure oncologiche personalizzate

© iStock

Sanihelp.it – Un recente articolo su Nature Medicine spiega l’importanza del Molecular Tumor Board Portal (MTBP), un sistema di supporto per le decisioni cliniche che colleziona, organizza e analizza i risultati delle analisi genomiche dei tumori da pazienti curati presso i singoli Istituti del Cancer Core Europe (CCE), nell’ambito della medicina di precisione.

Il Cancer Core Europe rappresenta un Consorzio europeo costituito da 7 centri oncologici di eccellenza di tutta Europa, tra cui l’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano. 

Il principale obiettivo consiste nel tradurre i progressi di conoscenza derivanti dalle ricerche oncologiche nella pratica clinica, mettendo i risultati delle scoperte scientifiche al servizio del paziente. 

In pratica, si tratta di un e-hospital internazionale, dove i casi clinici vengono valutati alla luce delle più recenti acquisizioni scientifiche, con l’obiettivo di somministrare la terapia con le maggiori probabilità di successo per ciascun paziente.

«Il MTBP è un sistema di supporto per le decisioni cliniche che colleziona, organizza e analizza i risultati delle analisi genomiche di tumori da pazienti curati presso i singoli Istituti del Consorzio» commenta Claudio Vernieri, medico oncologo presso la Breast Unit dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano e coautore dell’articolo. «L’obiettivo che abbiamo sottolineato nell’articolo è di ottimizzare la raccolta, l’analisi e l’interpretazione di un sempre più crescente numero di informazioni inerenti alla biologia del tumore, al fine di migliorare l’efficacia delle cure oncologiche e di ridurre i costi legati all’utilizzo di farmaci associati a minore probabilità di fornire un beneficio clinico».

«Sono attualmente in corso numerosi sforzi per comprendere il significato delle alterazioni genetico-molecolari del tumore e per migliorare le nostre capacità di diagnosi, prognosi e selezione della terapia» spiega Giovanni Apolone, Direttore Scientifico dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano «L’obiettivo è doppio: da un lato, i rapporti che il MTBP genera assicurano che il medico curante possa prendere le sue decisioni sulla base della migliore interpretazione dei dati secondo le attuali conoscenze; dall’altro, l’uso di un sistema standardizzato per annotare e raccogliere i dati di questi tumori genererà una ricchezza di nuove informazioni che serviranno a guidare meglio queste decisioni nel futuro». 

FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI
FONTE – CONFLITTO DI INTERESSI:
Istituto Nazionale dei Tumori di Milano

© 2020 sanihelp.it. All rights reserved.


Articolo di pubblicato a questo indirizzo. e qui citato a fini di diffusione. Tutti i diritti sono riservati all’autore e alla testata di riferimento.


Tags
Show More

Redazione DReporter

Il Team di Redazione è composto da vari collaboratori e freelancers ognuno dei quali in focus sull'argomento trattato

Articoli Suggeriti per Te

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button