News

Trump insiste nella guerra commerciale con la Cina: è la volta delle fintech

In questi ultimi giorni di presidenza, Donald Trump sta intensificando le restrizioni contro le aziende tecnologiche cinesi: ha da pochissimo firmato un nuovo ordine esecutivo che impedisce ad alcune fintech, o app di pagamenti, di operare negli USA. Tra i servizi coinvolti troviamo Alipay, del gruppo Alibaba, WeChat Pay di Tencent, CamScanner, QQ Wallet, SHAREit, Tencent QQ, VMAte e WPS Office.

Rispetto a quanto visto in merito a Huawei (e le altre aziende che operano nel settore delle apparecchiature di rete) o a TikTok e altre app di messaggistica, quest’ultimo ordine esecutivo potrebbe avere effetti ed efficacia limitati: primo, perché la maggior parte di questi servizi ha ancora connotati fortemente nazionali (servono per esempio conti in banca e/o numeri di telefono cinesi per attivarli); secondo, perché l’ordine entrerà pienamente in vigore tra 43 giorni. Tra 13 giorni si insedierà alla Casa Bianca il nuovo POTUS, Joe Biden, che potrebbe annullare l’ordine o modificarlo.

Nel frattempo, il Dipartimento del Commercio deve elaborare un insieme di regole dettagliato e specifico che indichi che cosa sarà vietato e cosa no. I cittadini cinesi che vivono in America, e che hanno ancora rapporti economici con la loro patria (per esempio invio di denaro alle famiglie) potrebbero essere quelli più colpiti dal provvedimento.

Nel documento pubblicato sul sito della Casa Bianca, Trump motiva la propria decisione con una variante sul tema ormai più che noto del rischio della sicurezza nazionale e furto di dati personali dei cittadini americani. Per più o meno le stesse ragioni, lo staff della Casa Bianca sta considerando di inserire nella black list degli investimenti Alibaba e Tencent, due dei più grandi colossi tech cinesi (e nel mondo). Di fatto, il concetto è molto semplice: gli americani non possono investire denaro nelle entità elencate. La prima versione della black list risale a novembre, e include 31 aziende, tra cui (tanto per cambiare) Huawei.leggi articolo completocliccando qui


Articolo Originale di HDblog.it, pubblicato e leggibile in originale a questo indirizzo e qui citato a fini di diffusione. Tutti i diritti sono riservati all’autore e alla testata di riferimento.

Show More

Articoli Suggeriti per Te

Back to top button