Digital News

Tesla migliora ancora l’autonomia della Model S

Il confronto a distanza tra Tesla e Lucid Motors sta portando diversi vantaggi ai clienti dell’azienda di Elon Musk. Diversi mesi fa, Tesla aveva aumentato l’autonomia della sua ammiraglia elettrica Model S a 402 miglia (647 Km). Lo scorso ottobre, Lucid Motors aveva presentato la versione base della sua Lucid Air che oltre a disporre di un’autonomia leggermente superiore alla Model S, costava di meno. In risposta, Elon Musk abbassò il prezzo della sua ammiraglia elettrica appena al di sotto di quello della “rivale”.

Si trattava di una mossa che in qualche modo ufficializzava la rivalità a distanza tra le due società anche se Lucid Motors deve ancora iniziare le consegne della sua Lucid Air. Adesso, però, sembra che Tesla voglia giocare una nuova carta in questa sfida, se così possiamo chiamarla, con Lucid Motors. Infatti, sembra proprio che l’azienda di Elon Musk sia riuscita a migliorare ulteriormente l’autonomia della sua Model S portandola a 409 miglia (658 Km).Il guadagno in termini di percorrenza rispetto a prima è minimo ma in questo modo la Model S può disporre di un’autonomia superiore a quella della versione d’accesso della Lucid Air (406 miglia / 653 Km) . Va evidenziato, però, che al momento non si tratta di un dato ufficiale visto che sul configuratore è ancora riportata la percorrenza di 402 miglia. Tuttavia, Eletreck ha riportato la testimonianza di un lettore che su di una Model S di recente produzione ha notato che l’etichetta delle specifiche ufficiali riportava l’autonomia di 409 miglia.Non è chiaro come sia stato possibile incrementare nuovamente la percorrenza massima dell’auto elettrica. Probabilmente, Tesla è riuscita ad affinare ancora una volta il powertrain. Indipendentemente da come ci sia riuscita, è interessante notare che con l’arrivo di veri concorrenti, Tesla sia intervenuta su prezzo e prestazioni per rendere più competitiva la sua auto, un segno che la concorrenza, quella vera, non può che far bene al mercato.

leggi articolo completocliccando qui


Articolo Originale di HDblog.it, pubblicato e leggibile in originale a questo indirizzo e qui citato a fini di diffusione. Tutti i diritti sono riservati all’autore e alla testata di riferimento.

Show More
Back to top button