Digital News

Telefonia e internet, attenti ai rincari post vacanze: ecco le tariffe e come difendersi


operatori telefonici

Due euro o quattro euro in più al mese. Alcuni operatori non si sono fatti sfuggire nemmeno quest’agosto per preparare “rimodulazioni”

di Alessandro Longo(zdyma4 – stock.adobe.com)

Due euro o quattro euro in più al mese. Alcuni operatori non si sono fatti sfuggire nemmeno quest’agosto per preparare “rimodulazioni”

5′ di letturaDue euro o quattro euro in più al mese. Alcuni operatori – a cominciare da Tim e Wind 3 – non si sono fatti sfuggire nemmeno quest’agosto per preparare “rimodulazioni”, ossia rincari, che graveranno nelle prossime settimane sui propri clienti. È piena estate, questa volta siamo doppiamente distratti – dalle vacanze e dalle notizie sul virus; è facile che ci sfuggano gli avvisi degli operatori che ci comunicano i rincari sulle nostre offerte sottoscritti. Male: abbiamo come sempre solo 30 giorni, dalla comunicazione, per eventualmente rifiutare le modifiche e così ottenere la disdetta gratuita.

Wind 3

Si comincia dal 23 settembre per le offerte tutte a consumo di Wind 3. Sono offerte ossia dove l’utente paga solo quanto consuma, chiamante, sms o internet; senza canone mensile fisso. Adesso ne scatta uno da 4 euro, da intendersi come balzello fisso minimo. L’utente continua quindi a utilizzare “a consumo” l’offerta (non ci sono pacchetti di minuti o GB inclusi, insomma), agli stessi prezzi di prima: 29 centesimi al minuto senza scatto alla risposta e con tariffazione al secondo; gli SMS avranno un costo di 29 centesimi e gli MMS di 50 centesimi; 99 cent di “scatto” per ogni giorno in cui si accede a internet, con un limite di 1 GB di traffico.Loading…Se l’utente non fa traffico o ne fa meno dell’equivalente di 4 euro, spenderà 4 euro al mese comunque. Altrimenti, avrà l’addebito per il traffico eccedente quei 4 euro di traffico obbligatori. Wind 3 comunica di aver rimodulato queste offerte “con l’obiettivo di garantire gli investimenti e continuare ad assicurare un servizio di qualità“. Per la disdetta, le modalità sono le solite: raccomandata A/R; via PEC, via servizio clienti al numero 159 o presso un punto vendita WindTre.

Tim

Dal primo ottobre è la volta di alcuni utenti Tim di rete fissa, con rincari da 1,90 euro a 2 euro al mese. In particolare, Tutto Voce, Tutto Voce con Sconto Fedeltà, Tutto Voce con Sconto Special e Voce senza limiti saliranno di 1,90 euro al mese. Per Tutto Voce Superspecial e Linea ISDN, l’aumento sarà invece di 2 euro al mese.Attenzione, rincarano anche servizi accessori. “Chi è”, che ci dice sul display del telefono il numero di chi sta chiamando, passa da 3 a 4 euro al mese.Vari gli aumenti per i servizi “Avvisi di chiamata”, “Conversazione a tre” e “Trasferimento di chiamata”. Controlliamo gli sms mandati dagli operatori e gli avvisi in bolletta per capire se (e quanto) siamo stati impattati.Altri rincari per quei pochi (soprattutto anziani) che hanno un telefono a noleggio: quello delle prese a spina aumenta di 49 centesimi, l’affitto dei telefoni di 1,16 euro al mese, mentre il modem di 1,62 euro al mese. Saranno penalizzati anche gli anziani per un altro rincaro: per l’invio della bolletta cartacea a casa pagheranno 50 centesimi in più al mese.leggi articolo completocliccando qui


Articolo Originale di di Alessandro Longo, pubblicato e leggibile in originale a questo indirizzo e qui citato a fini di diffusione. Tutti i diritti sono riservati all’autore e alla testata di riferimento.

Show More
Back to top button