Digital News

Su WhatsApp arrivano i negozi virtuali: come funzionano

Da tempo era chiaro che il gruppo Facebook fosse interessato a trasformare WhatsApp in una piattaforma di ecommerce oltre che di messaggistica, e l’ultima mossa annunciata in queste ore è una delle mosse più audaci al riguardo. In una serie di novità anticipate dal numero uno della multinazionale, Mark Zuckerberg, la popolare app usata in tutto il mondo per scambiarsi messaggi permetterà ad aziende ed esercizi commerciali di ospitare veri e propri negozi virtuali, con pagine dalla grafica accattivante che rimandano alle offerte di prodotti e servizi in vendita.

Arrivano gli Shop su WhatsApp

Su WhatsApp in realtà esisteva già qualcosa di simile: gli account Business gestiti da imprenditori e altri commercianti possono già mettere a disposizione un catalogo di merci e altre offerte per le quali i clienti possono manifestare il loro interesse; fino ad ora però l’implementazione rimaneva confinata all’app di messaggistica, e gli acquisti richiedevano comunque di accordarsi per le transazioni all’interno delle conversazioni. La novità di queste ore è la trasformazione dei cataloghi di WhatsApp in pagine compatibili con il sistema Facebook Shops, che la multinazionale ha già attivato all’interno di Facebook e Instagram.

Come funziona la novità

I proprietari di un account WhatsApp Business potranno insomma mostrare numerosi aspetti della loro attività, a cominciare da una pagina iniziale nella quale le immagini dei prodotti sono ben visibili. Disposizione, descrizioni, prezzi e disponibilità degli articoli si possono impostare all’interno di un’interfaccia facile da usare, mentre i potenziali clienti si trovano di fronte a un sistema semplice per scoprire prodotti e servizi in un’ennesima nuova destinazione. WhatsApp consentirà ai clienti di parlare direttamente con le aziende per avere informazioni aggiuntive sui prodotti, ma dall’interno degli Shop si potrà comunque…

Leggi pezzo completo cliccando qui


Articolo Originale di Lorenzo Longhitano, pubblicato e leggibile in originale a questo indirizzo e qui citato a fini di diffusione. Tutti i diritti sono riservati all’autore e alla testata di riferimento.

Show More
Back to top button