Digital News

Su Netflix ci saranno anche i videogiochi (per smartphone)

“Ci concentreremo principalmente sui giochi per dispositivi mobile”, così afferma la compagnia in una lettera sugli utili del secondo trimestre rivolta agli investitori. A questo si aggiunge il recente accordo con la sceneggiatrice Shonda Lynn Rhimes che include contenuti per i videogiochi. Ecco i dettagli.

Dopo i primi rumor, è ormai evidente l’interesse di Netflix nei confronti dei videogiochi. Nemmeno pochi giorni fa la compagnia ha reso nota l’assunzione di Mike Verdu, veterano della game industry che annovera nel suo curriculum aziende come Electronic Arts e Oculus/Facebook. Ma la conferma più concreta arriva dalla recente lettera sugli utili del secondo trimestre, rivolta agli investitori. In essa, Netflix ribadisce la volontà di aprirsi ai videogiochi, con priorità verso titoli per dispositivi mobile. Questi saranno inclusi nell’abbonamento mensile, senza alcun costo aggiuntivo. Una nuova sfida per Netflix, maturata dopo specifici esperimenti: da serie tv interattive come Black Mirror Bandersnatch, a veri e propri videogiochi come il titolo in pixel art di Stranger Things. Ma non è tutto: come riportato più volte dai dirigenti della compagnia, i competitor principali non sono HBO e le altre piattaforme video in streaming, bensì Fortnite e i servizi di Xbox. Da qui la necessità di includere nella propria offerta d’abbonamento anche i videogiochi.

“Inizialmente, ci concentreremo principalmente sui giochi per dispositivi mobile. Come sempre, siamo entusiasti della nostra offerta di film e serie TV e ci aspettiamo un aumento degli investimenti e della crescita in tutte le nostre categorie di contenuti esistenti, ma…

Leggi articolo completo cliccando qui


Articolo Originale di Lorena Rao, pubblicato e leggibile in originale a questo indirizzo e qui citato a fini di diffusione. Tutti i diritti sono riservati all’autore e alla testata di riferimento.

Show More
Back to top button