Digital News

Streaming, ecco come evitare cali di connessione nelle ore di punta


traffico internet

Per velocizzare la connessione domestica e migliorare l’esperienza di navigazione non mancano trucchi da poter implementare senza l’aiuto di un tecnico

di Gianni Rusconi(Mediteraneo – stock.adobe.com)

Per velocizzare la connessione domestica e migliorare l’esperienza di navigazione non mancano trucchi da poter implementare senza l’aiuto di un tecnico

3′ di letturaIl lockdown è alle spalle, si può praticamente andare ovunque (spostamenti interregionali a parte, almeno fino al 3 giugno) e quindi si starà meno in casa, complice il bel tempo e l’approssimarsi dell’estate. La repentina impennata dei volumi del traffico Internet emerso durante la quarantena, dovuta al moltiplicarsi delle connessioni di chi ha dovuto (e dovrà ancora) operare in smart working e dell’aumento sostanziale dello streaming di film e serie TV e del download di giochi o software, ha costretto gli operatori di tlc ad intervenire tempestivamente sulle rispettive reti per evitare congestioni e conseguenti pesanti disservizi.Non si sono verificati blackout clamorosi, ma è un dato oggettivo il fatto che si siano toccati nell’ultimo mese su scala globale (lo dicono le rilevazioni di Akamai) picchi di incremento del 30% dei dati inviati e scaricati rispetto al 3% medio registrato pre Covid-19. E per evitare “guai” meglio organizzarsi per tempo.Loading…

Cosa fare in autonomia e cosa dovrebbero fare i content e service provider

Quante volte in questi ultimi due mesi ci siamo chiesti il perché di un improvviso stop alla riproduzione della serie Tv preferita, dello scadimento della definizione delle immagini, del blocco della sessione di gioco online o della lentezza nell’invio di un allegato via posta elettronica?Problemi di banda, per l’appunto. Per velocizzare la connessione domestica e migliorare l’esperienza di navigazione non mancano trucchi da poter implementare senza l’aiuto di un tecnico e il primo di questi, scontato ma non troppo, è cambiare la tecnologia di accesso: se il proprio abbonamento Internet prevede una connessione Adsl e l’abitazione è raggiunta dalla rete in fibra ottica (Fiber to the home o Fiber to the cabinet, e quindi capacità fino a 1 Gigabit e 200 Megabit per secondo rispettivamente) meglio non perdere tempo. Anche considerando l’ipotesi di cambiare operatore.Meno drastiche, invece, sono altri “tips” suggeribili, dal cambiare il browser per accedere al Web al “resettare” (o sostituire in casi estremi) il router che distribuisce in casa il segnale Wi-fi, dall’effettuare una scansione antimalware (alcuni virus possono inficiare direttamente sulla velocità di connessione) dal disattivare i software dedicati al download fino alle opzioni decisamente più immediate: scollegare tutti gli altri dispositivi collegati alla rete quando non utilizzati e cambiare dispositivo con cui si accede ad Internet se questo manifesta problemi di vario genere.leggi articolo completocliccando qui


Articolo Originale di di Gianni Rusconi, pubblicato e leggibile in originale a questo indirizzo e qui citato a fini di diffusione. Tutti i diritti sono riservati all’autore e alla testata di riferimento.

Show More
Back to top button