Digital News

Spotify ha lanciato le sue Storie, ma sono un po’ diverse da quelle degli altri

I contenuti non scompaiono subito e servono a raccontare il dietro le quinte di brani musicali o canzoni. Il test parte dagli Stati Uniti

(Foto: Britta Pedersen/Alliance/Ipa)Le Storie, dopo essere approdate su LinkedIn e Twitter, conquistano anche Spotify. Per il momento, però, sono disponibili solo negli Stati Uniti, sono visibili solo da alcuni utenti iPhone e sono presenti solamente in pochissime playlist. Ma il senso è che sono arrivate anche sulla piattaforma di streaming.
Un utente di Twitter ha notato che, aprendo una playlist, l’immagine rotonda del profilo dell’autore aveva una scritta insolita: “Tap to see the story”. Premendoci sopra l’applicazione ha mostrato alcuni videomessaggi natalizi degli artisti i cui brani sono ospitati nella playlist.

Spotify has stories now….
S P O T I F Y
This has got to stop pic.twitter.com/xsurbrJblx
— TmarTn (@TmarTn) November 27, 2020

La funzione, per il momento sembra fermarsi qui. Gli utenti non possono ancora creare le loro storie né la società ha fatto comunicazioni a riguardo.
Il test di questo contenuto è cominciato, senza far troppo rumore, all’inizio dell’anno con Summer Mckeen, influencer, makeup e fashion star suYouTube, prima di un ristrettissimo gruppo di tester. Sebbene le Storie di Spotify siano graficamente simili a quelle di Instagram, i contenuti sembrano durare più di 24 ore. Il loro scopo sarebbe quello di raccontare delle storie dietro alle playlist, ai brani o agli album degli artisti.
Le storie di Spotify sembrerebbero quindi l’evoluzione del prodotto Storyline che, lanciato dalla piattaforma streaming l’anno scorso, permetteva agli artisti di condividere intuizioni, ispirazioni e aneddoti inerenti a un brano.
Contrariamente all’uso che viene fatto delle Storie sugli altri social network, Spotify finora sembra consentire la creazione di questi contenuti solamente agli artisti o agli influencer. I contenuti caricati potrebbero essere effettivamente utilizzati per raccontare quindi delle storie dietro alla creazione di un brano o di un album. Bisognerà tuttavia attendere i prossimi sviluppi per capire cosa intenda fare il campione dello streaming delle sue Storie.
 
]]>

Potrebbe interessarti anche

leggi articolo completocliccando qui


Articolo Originale di Gabriele Porro, pubblicato e leggibile in originale a questo indirizzo e qui citato a fini di diffusione. Tutti i diritti sono riservati all’autore e alla testata di riferimento.

Show More
Back to top button