Digital News

Smart working, ecco cosa bisogna sapere per tenere al sicuro i dati


lavoro a distanza

Non dobbiamo dimenticare che si maneggiano a distanza dati sensibili, proprietà intellettuali, documenti riservati

di Giancarlo Calzetta(AdobeStock)

Non dobbiamo dimenticare che si maneggiano a distanza dati sensibili, proprietà intellettuali, documenti riservati

3′ di letturaIl telelavoro è improvvisamente diventato una necessità e molte aziende hanno provveduto a organizzarsi per far lavorare i propri dipendenti da casa. Nella gran maggioranza dei casi bastano un computer portatile e una connessione internet per essere operativi, ma non dobbiamo dimenticare che si maneggiano a distanza dati sensibili, proprietà intellettuali, documenti riservati.Il problema non è da sottovalutare sia per le grandi aziende sia per quelle medio/piccole. «I tradizionali sistemi di enterprise identity management – fa presente Rich Turner, Emea Vp di CyberArk – e le soluzioni di controllo degli accessi sono progettati per autenticare i dipendenti e i dispositivi di proprietà dell’azienda e non sono adatti a garantire la sicurezza del personale di terze parti e dei dispositivi esterni».Loading…Questo significa che una cosa è fare telelavoro se la dotazione informatica viene fornita e magari anche gestita dall’azienda, un’altra è se si è costretti a usare macchine proprie che non sono state preparate per questo compito.Utilizzo di dispositivi personali per scopi aziendali«Il lavoro da casa – dice Gastone Nencini di Trend Micro – apre delle nuove problematiche non contemplate dal lavoro svolto in ufficio, come ad esempio l’utilizzo di VPN, il controllo della navigazione web, l’utilizzo di pc e device personali per scopi aziendali. Tutto questo, se non protetto in maniera corretta può compromettere la protezione dei dati dell’azienda».Cosa bisogna fare, allora, per evitare rischi? Innanzitutto, preparare il pc per connessioni sicure e poi usare nella maniera corretta una serie di programmi perché non mancano i criminali che sperano di trarre grande vantaggio da questa situazione.leggi articolo completocliccando qui


Articolo Originale di di Giancarlo Calzetta, pubblicato e leggibile in originale a questo indirizzo e qui citato a fini di diffusione. Tutti i diritti sono riservati all’autore e alla testata di riferimento.

Show More
Back to top button