Digital News

Se hai una di queste carte dei Pokémon, potresti essere ricco: valgono una fortuna

Bene da collezione per eccellenza, le carte che compongono il gioco rimasto celebre alla metà degli anni ’90 fino a tutti i 2010 si vendono all’asta a prezzi esorbitanti, ma negli ultimi mesi il valore dei singoli elementi rari è cresciuto rapidamente fino a far impallidire le vette raggiunte da aste che si sono chiuse anche solo pochi mesi fa.

Il mercato del vintage non ha mai smesso di regalare soddisfazioni a chi ha saputo conservare in buono stato oggetti e prodotti da collezione, ma negli ultimi anni il valore di alcuni particolari beni appartenenti a questa categoria sta schizzando alle stelle. Il caso delle carte dei Pokémon è emblematico: bene da collezione per eccellenza, gli elementi che compongono il gioco di carte rimasto celebre alla metà degli anni ’90 fino a tutti i 2010 si vendono all’asta a prezzi esorbitanti, ma negli ultimi mesi il valore delle singole carte rare è cresciuto rapidamente fino a far impallidire le vette raggiunte da aste che si sono chiuse anche solo pochi mesi fa. Le carte più costose ora superano tranquillamente la soglia di 300.000 dollari l’una, mentre fino a pochi mesi fa la vetta era considerata irraggiungibile.

Gli elementi che conferiscono più valore a una carta rispetto ad un’altra sono molteplici cambiare nel corso dei mesi o degli anni, ma i maggiori restano sempre gli stessi: la scarsità, la presenza di difetti e le condizioni del bene in questione. Se una carta è stata prodotta in quantità limitate, magari perché fa parte di una edizione speciale limitata, è ovviamente più difficile da trovare e venderla può fruttare di più. Lo stato di conservazione viene invece valutato da enti appositi che…

Leggi pezzo originale cliccando qui


Articolo Originale di Lorenzo Longhitano, pubblicato e leggibile in originale a questo indirizzo e qui citato a fini di diffusione. Tutti i diritti sono riservati all’autore e alla testata di riferimento.

Show More
Back to top button