Food & Wine

Rice Ball House approda a Milano. Sono arrivati in città i raffinati onigiri

Rice Ball House approda a Milano. Sono arrivati in città i raffinati onigiri 

Apre a Milano Rice Ball House, il primo concept innovativo specializzato in onigiri: quelle famose polpettine di riso, già spuntino dei samurai, che conosciamo attraverso i cartoni giapponesi. A forma triangolare, farciti con vari ripieni e decorati con striscioline di alga nori, questi “panini” sono uno degli street food più amati in Giappone.

Il 4 maggio scorso ha aperto in Piazza Firenze 4, la “ghost kitchen” di Rice Ball House, un laboratorio di cucina professionale dove ogni giorno avviene la produzione e la distribuzione degli onigiri. E il 18 maggioè stato inauguratoil primo temporary shop in via Fara 6. Inoltreentro la fine del 2020 sono previste le aperture di altri due punti vendita in altrettanti punti nevralgici della città.

Fatti con materie prime di alta qualità, gli onigiri si possono ordinare e ricevere a casa tramite le maggiori piattaforme di delivery (Deliveroo, Glovo, UberEats, JustEat) oppure, si possono acquistare sul sito www.riceballhouse.com e ritirare direttamente in loco.

Rice Ball House è una start up innovativa creata da tre soci milanesi, Fabio Marchesi, da anni imprenditore di successo nel mondo della moda, Francesca Sacchetto, event manager specializzata in food e lifestyle con in curriculum anche un’esperienza nel mondo della ristorazione con Carlo Cracco, e Barbara Bottarelli, marketing manager di una famosa casa editrice.

Fabio, ideatore del progetto, nel 2019 ha deciso di trasformare la sua passione per la cucina in un progetto imprenditoriale. Dopo un periodo trascorso in Giappone con la sua famiglia, Fabio si è letteralmente innamorato di questi “panini di riso” e di come venivano gustati per le strade di Tokyo. «Al supermercato, in metropolitana, per strada, nei parchi, ovunque andassimo vedevo nelle mani dei giapponesi – e non solo! – queste deliziose “palle di riso”. Erano perfette: le potevi mangiare “on the go” nella frenesia delle metropoli oppure assaporare al parco nelle “pause” domenicali. Li mangiavano da soli o con gli amici, li scartavano e li morsicavano con una semplicità e con un gusto che non ho potuto resistere», continua Fabio, «Da quando li abbiamo provati non abbiamo più potuto farne a meno e anche i miei bambini ne andavano pazzi! Cosa volevamo di più?». Ed è proprio da questa esperienza che è partito il tutto: l’idea, lo studio del marchio e del format, la ricerca delle location e, infine,l’apertura della Rice Ball House. 

Le ricette, per il momento 12, sono state ideate da una grande firma della cucina giapponese, Niimori Nobuya, ex executive chef per Nobu Armani e Sushi B, uno chef con una grande passione per la cucina italiana. Per Rice Ball House, Nobuya ha sviluppato una linea di onigiri Classic con ricette per tutti i gusti, a base di pesce (salmone, tonno e gambero), carne (pollo, vitello) oppure solo verdure.Una volta al mese è previsto nel menu unonigiri Special, con una ricetta unica creata in base alla stagionalità.

Rice Ball House è la prima catena verticale in Italia e nel mondo di onigiri che ha realizzato e brevettato una tecnica produttiva unica in Italia. È una start up innovativa e green che risponde alle attuali necessità di vita dettate dal Covid-19. Le ordinazioni sono tutte digitalizzate: direttamente dal sito della start up e dalle piattaforme di delivery,oppure in loco, attraverso la scansionecon uno smartphone del QR Code del menu da cui fare direttamente l’ordine. Inoltre, tutti i pack sono ecosostenibilial 100 per cento.Ma non solo: Rice Ball House aderisce alle iniziative di To good to go per ridurre lo spreco alimentare.

Gli onigiri sono l’ideale per un pranzo o una cena veloce “on the go”, da soli o in compagnia e adatti a tutte le età, dai bambini ai nonni. Inoltre, si adattano bene per i meeting lunch, gli eventi e il catering e sono perfetti per i brunch in giardino o al parco con l’arrivo della bella stagione.


questo articolo è stato scritto da a questo indirizzo. e qui ripubblicato a fini di diffusione. Tutti i diritti sono riservati all’autore e alla testata di riferimento.

Show More

Redazione DReporter

Il Team di Redazione è composto da vari collaboratori e freelancers ognuno dei quali in focus sull'argomento trattato

Articoli Suggeriti per Te

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button