Comunicazione Aziendale

Redditometro illegittimo se fuori dalla realtà – Il Giornale delle PMI

Segnaliamo un’importante sentenza della Commissione Tributaria Regionale della Puglia che ha annullato un accertamento fiscale per decine di migliaia di euro – avvenuto con l’utilizzo del cosiddetto “Redditometro” – emesso nei confronti di un contribuente difeso dall’Avv. Matteo Sances (sentenza n.2751/4/2020 passata in giudicato, visibile su www.studiolegaleances.it – sez. Documenti). I Giudici oltre ad annullare l’accertamento hanno anche condannato il Fisco al pagamento delle spese processuali.

Ricordiamo che la tipologia di accertamento fiscale da Redditometro prevede il ricalcolo dei redditi di una persona attraverso le spese effettuate in un anno o il risparmio accumulato. Se dunque il contribuente non giustifica la provenienza lecita (e tassata) di tali redditi viene emesso un accertamento fiscale con la presunzione che i redditi di provenienza risultano in “nero”.

Ovviamente, chiarisce il VicePresidente Nazionale di Movimento Consumatoriil Dott. Bruno Maizzi, “trattandosi di accertamenti che operano per presunzioni, tali strumenti risultano altamente approssimativi, soprattutto nel caso in cui l’Ufficio manchi di confrontarsi con il contribuente per spiegare quali spese ritiene anomale (ciò è quanto accaduto al malcapitato contribuente)”.

Continua il Dott. Maizzi:Grazie al costante impegno dei professionisti che collaborano con la nostra associazione e in particolare con l’Avv. Sances – che da anni studia questi tipi di accertamenti fiscali – siamo molto critici nei confronti del Redditometro poiché riteniamo che se usato in maniera non prudente da parte dell’Amministrazione può creare gravi danni con presunzioni di redditi in nero spesso infondate. Infatti, basta leggere la sentenza dei Giudici di Bari per rendersi conto che l’Ufficio delle imposte non ha fornito elementi idonei a giustificare le proprie pretese. Per questo motivo stiamo cercando di collaborare con le istituzioni per cercare di cambiare la situazione”.

Photo by Markus Winkler on Unsplash


Source link

Show More
Back to top button