Comunicazione Aziendale

Re-Think Taranto Innovation Call 2021 – Il Giornale delle PMI

Sbarca a Taranto la Re-Think innovation call, promossa da Tondo, organizzazione internazionale operante nel settore dell’economia circolare e sviluppata in partnership con Eni e con gli altri partner dell’evento Re-think Circular Economy Forum, che si terrà il 27 e 28 settembre 2021.

La call mira alla selezione di progetti fortemente innovativi, attuabili dal punto di vista aziendale, e capaci di generare un forte impatto positivo sull’ambiente, principale focus dell’attività svolta da Tondo.

Criteri di ammissione alla call 

La call si rivolge in particolare a startup già costituite o ad idee innovative, non ancora concretizzate in attività di impresa, di qualsiasi provincia italiana, operanti in 3 macro-aree tematiche che verranno trattate durante l’evento Re-think, promosso ed organizzato da Tondo, ovvero:

  • Transizione energetica e mobilità sostenibile: La transizione energetica è uno dei punti chiave del nuovo PNRR. È necessario dipendere sempre meno dai carburanti fossili, affidandoci sempre più a fonti di energia pulita, libera da CO2 e rinnovabile: l’obiettivo europeo è arrivare almeno al 32% di utilizzo di energie rinnovabili entro il 2030. In questo senso, fondamentale è il campo della mobilità sostenibile che – grazie alle nuove fonti di energia – può avere un ruolo centrale nella riduzione dell’impronta ecologica di ciascuno di noi.
    Siamo alla ricerca di startup innovative operanti nel mondo della mobilità sostenibile e delle energie rinnovabili, in particolare attraverso l’utilizzo di bio-gas e idrogeno.
  • Porti circolari: I porti sono luoghi ideali per valutare, testare e avviare nuove strategie di economia circolare. Ricerchiamo startup innovative nell’ottica di un’economia circolare rigenerativa che operino per lo sviluppo di una value chain, attraverso forme di estensione della vita utile (es. riuso, remanufacturing, rigenerazione,) e/o innovazioni dei processi di riciclo e recupero energetico, relativamente ai rifiuti più comunemente generati in ambito portuale.
  • Gestione ambientale: La gestione efficiente e sostenibile dei rifiuti e degli scarti rappresenta uno strumento importante per migliorare l’ecosistema e per creare valore sociale. L’obiettivo è cercare di far durare il più a lungo possibile ciò che viene utilizzato, e in seguito, differenziare gli scarti per categoria, per permettere il riutilizzo di tutti i materiali che possono essere rilavorati e riusati per nuove applicazioni.
    Siamo alla ricerca di startup attive nel riutilizzo di scarti di produzione che diventano materie prime seconde come biocarburanti o materiali rigenerati, che incentivano lo scambio di prodotti in disuso e che promuovono la raccolta differenziata;

Il concorso è aperto a tutte le startup o le idee di business circolari, dove per “circolare” si intende una startup o un progetto che adotti uno dei seguenti business model:

  • Impiego di input sostenibili o rinnovabili nei processi produttivi (i.e., energie rinnovabili, materiali organici e rigenerabili);
  • Adozione di un modello di sharing economy (i.e., car sharing);
  • Offerta di un product as a service (i.e., prodotti in affitto);
  • Estensione della vita utile dei prodotti (i.e., Marketplace di oggetti usati);
  • Gestione del fine vita dei prodotti (i.e., utilizzo scarti di produzione, diminuzione scarti);
  • Uso di tecnologie per favorire una riduzione / ottimizzazione nel consumo delle risorse (i.e., utilizzo AI per monitoraggio dei consumi);
  • Progettazione dei prodotti per favorire il riuso dei materiali al fine vita.

Come partecipare 

Ai fini della partecipazione, i team dovranno presentare il proprio progetto tramite la compilazione dell’application form, che sarà accessibile fino al  22 settembre 2021 alle ore 18.00, al seguente link: APPLICATION FORM 

Al termine del periodo di presentazione dei progetti, la selezione avverrà in 3 fasi:

  1. La prima fase consisterà in uno screening durante il quale il nostro team di esperti analizzerà il materiale caricato sul form (accessibile al link di cui sopra). Questa fase è mirata a definire i progetti potenzialmente più promettenti.
  2.  Le imprese che supereranno questo step avranno la possibilità di presentare, il giorno 27 settembre alle ore 16:00, il progetto davanti alla giuria, che avrà poi il compito di definire il vincitore per ogni macro-area. Le presentazioni potranno essere svolte in modalità telematica.
  3.  Le 3 startup vincitrici avranno il diritto di presentare la loro idea innovativa durante l’evento “Re-think Circular Economy Forum” nel giorno 28 settembre davanti ai principali player dell’Economia Circolare in Italia: da aziende a fondi di Venture Capital. Una giuria di ospiti di eccezione selezionerà al termine di queste presentazioni il vincitore della Innovation Call.

I premi in palio 

Il progetto vincitore dell’Innovation Call (che verrà selezionato tra le tre startup vincitrici delle singole aree tematiche) riceverà una premialità del valore di € 2.500 offerta da Tondo.
Il vincitore avrà inoltre la possibilità di ricevere servizi di consulenza ad-hoc offerti da Tondo Lab, che potrebbero riguardare un supporto strategico e commerciale per favorirne la crescita, il sostegno per la partecipazione a bandi europei o nazionali, un eventuale accompagnamento alla crescita attraverso il percorso di accelerazione.
I vincitori della Innovation Call avranno inoltre la possibilità di accedere alla rete di networking di Tondo, che comprende una serie di esperti di rilievo nazionale sul tema dell’Economia Circolare, oltre ai rappresentanti di alcune realtà italiane particolarmente innovative.
Il team di Tondo offrirà inoltre ai vincitori un servizio di matching con alcune imprese italiane interessate a stringere una collaborazione con delle startup per l’attivazione di percorsi di sostenibilità al loro interno.

Per ulteriori informazioni, trovate in allegato, la presentazione dell’evento e a questo link il regolamento dell’Innovation Call.


Source link

Show More
Back to top button