Digital News

Questa tiktoker italiana racconta com’è vivere in un castello medievale

Su TikTok non mancano gli utenti diventati improvvisamente influencer per via dello stile di vita particolare che conducono, ma in pochi possono dire di vivere in un vero e proprio castello. È il caso di Ludovica Sannazzaro, una ragazza di 19 anni che abita nell’omonimo maniero situato a Giarole, in provincia di Alessandria. I suoi video raccontano della sua quotidianità tra alcune delle mura più suggestive dell’intera piattaforma di condivisione video, e non per niente le sono valsi la curiosità e l’interesse di più di 400.000 follower.

 

Ludovica ha aperto solo di recente il suo profilo TikTok: il primo video risale all’inizio del mese di marzo e pone agli utenti una domanda che è diventata poi il motivo ricorrente dell’intero canale: “Vi siete mai chiesti come sia vivere in un castello?”. Il castello in questione è il castello Sannazzaro, di proprietà della famiglia di Ludovica fin dal 1163 e dove la giovane abita fin da quando era piccola. Negli ultimi anni lo stabile è sempre rimasto parzialmente adibito a meta turistica e bed and breakfast, ma la pandemia di coronavirus ha comprensibilmente messo un freno a questa attività e dato a Ludovica più tempo libero per le mani. Proprio da questa situazione è nata in Ludovica l’idea di trasformarsi in una sorta di guida turistica per un pubblico di follower suoi coetanei.

 

Dal perimetro esterno alle camere che fino a pochi mesi fa erano oggetto dell’attenzione dei visitatori, passando per le stanze private dove effettivamente abita – i video della ragazza non hanno impiegato molto a diventare virali in tutto il mondo. La tiktoker del resto descrive i dettagli della proprietà in italiano, ma si preoccupa di fornire una didascalia in lingua inglese che possano leggere anche i suoi fan oltreconfine. Oggi le sue clip vengono visualizzate ormai decine di migliaia di volte in media, con punte di milioni di…

Leggi post originale cliccando qui


Articolo Originale di Lorenzo Longhitano, pubblicato e leggibile in originale a questo indirizzo e qui citato a fini di diffusione. Tutti i diritti sono riservati all’autore e alla testata di riferimento.

Show More
Back to top button