Digital News

Programma Digitale, c’è l’accordo in Europa sul piano da 7,5 miliardi di euro

Investimenti necessari per transizione verde e tecnologica, resilienza e autonomia strategica. Cinque i settori chiave su cui lavorerà il programma: supercalcolo, intelligenza artificiale, cybersecurity, competenze digitali avanzate e utilizzo delle tecnologie digitali in tutti gli ambiti economici e sociali.

Intesa raggiunta tra Parlamento europeo e Stati membri dell’Unione europea (Ue) sul programma di interventi finalizzati a sostenere la ripresa economica e la trasformazione digitale in Europa.

Programma Europa Digitale

Sta quindi per vedere la luce il Programma Europa digitale da 7,5 miliardi di euro, che entrerà a far parte del prossimo bilancio a lungo termine dell’Unione per il periodo 2021-2027.

Programma che è stato definito da Margrethe Vestager, Vicepresidente esecutiva della Commissione europea: “Uno degli strumenti chiave per garantire che i settori digitali stimolino la ripresa”.

“La pandemia ha sottolineato la necessità di investire nelle nostre capacità digitali, dai supercomputer alla cybersecurity. Il programma Europa digitale aiuterà le imprese europee, in particolare quelle più piccole, a utilizzare tecnologie avanzate, a crescere e a beneficiare delle ampie opportunità offerte dalla trasformazione digitale”, ha spiegato Thierry Breton, Commissario per il Mercato interno.

“Inoltre – ha aggiunto il Commissario, commentando la notizia – aiuterà i nostri cittadini a migliorare le loro competenze digitali. Ciò è essenziale per realizzare la duplice transizione digitale e verde, promuovere la nostra sovranità tecnologica e rafforzare le nostre capacità digitali strategiche”.

Punti chiave e obiettivi

Gli investimenti serviranno così a raggiungere i due obiettivi principale dell’Ue, transizione verde e trasformazione digitale, rafforzando la resilienza e l’autonomia strategica dell’Unione.

Cinque invece i settori chiave su cui lavorerà il programma per l’Europa digitale: supercalcolo, intelligenza artificiale (IA), cybersecurity, competenze digitali avanzate e garanzia dell’ampio utilizzo delle tecnologie digitali in tutti gli ambiti economici e sociali.

Ulteriore obiettivo previsto dal Programma è colmare il divario tra la ricerca e l’utilizzo delle tecnologie digitali e introdurre più rapidamente sul mercato i risultati della ricerca.

Prossimi passi

L’iniziativa integrerà altri programmi dell’Unione, come Orizzonte Europa, il programma dell’UE per la ricerca e l’innovazione su cui è stato raggiunto un accordo politico la settimana scorsa, nonché il meccanismo per collegare l’Europa per le infrastrutture digitali.

L’accordo ha ancora natura provvisoria, perché nelle prossime settimane dovrà esser approvato dal Parlamento europeo e dal Consiglio.

leggi articolo completocliccando qui


Articolo Originale di Flavio Fabbri, pubblicato e leggibile in originale a questo indirizzo e qui citato a fini di diffusione. Tutti i diritti sono riservati all’autore e alla testata di riferimento.

Show More
Back to top button