Digital News

online ci sono già le prime schermate

Il sistema operativo Windows sta per cambiare radicalmente, tanto che gli osservatori si stanno già preparando all’avvento della versione 11 del diffuso sistema operativo sviluppato da Microsoft. La casa di Redmond in effetti ha in programma un grande evento di presentazione fissato per il 24 giugno, durante il quale è ormai praticamente certo che verrà annunciato l’ormai atteso software. Windows 11 prenderà inizierà solo tra qualche mese a prendere posto dell’attuale versione di Windows (per pensionarla definitivamente entro il 2025); in queste ore però sono trapelate online le prime schermate dell’aggiornamento, dalle quali si iniziano a intuire alcune nuove caratteristiche.

L’accuratezza di queste schermate va presa con un po’ di senso critico: provengono da una build di Windows 11 trapelata online attraverso canali non ufficiali. Da una parte insomma si tratta di una versione autentica di ciò su cui stanno ancora lavorando gli sviluppatori Microsoft; dall’altra non è dato sapere a quando risalgano le ultime modifiche al software, che quindi potrebbe non rispecchiare tutto quanto Microsoft ha in serbo per i suoi utenti per i prossimi anni. Fatta questa premessa, le schermate pubblicate online dalle testate che hanno installato questa versione di Windows rivelano un sistema operativo dalla grafica completamente rinnovata, nel quale a spiccare è il nuovo menù Start che si è spostato al centro della schermata.

L’elemento centrale dell’interfaccia grafica di Windows ha assunto insomma una posizione centrale e contiene app ospitate su più righe – probabilmente per rendersi più utile anche all’interno di dispositivi diversi dai PC, come ad esempio i tablet e i prodotti ibridi. Il rinnovamento estetico passa per una grafica più pulita e semplice, un nuovo menù dei widget, mentre tra le opzioni aggiuntive più interessanti c’è un nuovo modo di affiancare…

Leggi pezzo completo cliccando qui


Articolo Originale di Lorenzo Longhitano, pubblicato e leggibile in originale a questo indirizzo e qui citato a fini di diffusione. Tutti i diritti sono riservati all’autore e alla testata di riferimento.

Show More
Back to top button