Digital News

Mpmi – Camera di commercio Chieti-Pescara: contributo a fondo perduto al 50% per promuovere la competitività internazionale

Bando per le micro e piccole e medie imprese (Mpmi) iscritte alla Camera di commercio Chieti-Pescara. Obiettivo: favorire l’avvio o lo sviluppo del commercio internazionale. C’è tempo fino al 30 giugno 2021.

Finanza Agevolata è la rubrica a cura di Sercam Advisory dedicata agli aggiornamenti sui bandi pubblici (europei, nazionali, regionali) aperti o in prossima apertura. Per consultare tutti gli articoli clicca qui.

La Camera di Commercio di Chieti Pescara vuole promuovere la competitività delle Mpmi di tutti i settori economici attraverso il sostegno all’acquisizione di servizi per favorire l’avvio o lo sviluppo del commercio internazionale.

Il bando per le Mpmi

Il Bando in oggetto si prefigge di raggiungere i seguenti obiettivi:

sostenere il ricorso a servizi o soluzioni finalizzate ad avviare o rafforzare la presenza all’estero delle MPMI, attraverso l’analisi, la progettazione, la gestione e la realizzazione di iniziative sui mercati internazionali;promuovere la collaborazione delle MPMI lungo filiere orizzontali o verticali per l’export, al fine di aumentare la loro competitività attraverso, tra l’altro, la definizione di piani congiunti di internazionalizzazione e azioni di marketing o di promozione internazionale in comune;incrementare la consapevolezza e l’utilizzo delle possibili soluzioni offerte dal digitale a sostegno dell’export da parte delle imprese, in particolare lo sviluppo di iniziative di promozione e commercializzazione digitale;favorire interventi funzionali alla continuità operativa delle attività commerciali sull’estero da parte delle imprese durante l’emergenza sanitaria da Covid-19 e alla ripartenza nella fase post-emergenziale.

Soggetti beneficiari

Possono partecipare al presente bando le MPMI iscritte alla Camera di Commercio di Chieti-Pescara.

Tipologia di interventi ammissibili

Sono ammissibili le spese per:

a) consulenze esterne;

b) servizi di T.E.M. (Temporary Export Manager);

c) partecipazione ad eventi fieristici (anche virtuali) all’estero o in Italia riconosciuti internazionali. Le spese devono riguardare:

affitto spazi o aree espositive (compresi eventuali costi di iscrizione, oneri e diritti fissi obbligatori come da regolamento della manifestazione);noleggio e allestimento di stand;servizi di interpretariato e traduzione;servizi di trasporto, assicurativi e similari connessi al trasporto di campionari specifici utilizzati esclusivamente presso le fiere;d) partecipazione ad eventi di b2b, matchmaking, etc. anche virtuali;

e) azioni di promozione e/o comunicazione rivolte a mercati esteri;

f) formazione specialistica.

Tutte le spese devono essere riconducibili e riferibili esclusivamente ai progetti di internazionalizzazione.

Entità e forma dell’agevolazione

Le risorse stanziate a disposizione dei soggetti beneficiari del presente Bando ammontano complessivamente ad € 120.000,00, di cui € 60.000,00 per l’anno 2020 ed € 60.000,00 per l’anno 2021.

Potrà essere concesso un contributo a fondo perduto pari al 50% (IVA e/o imposte estere escluse), sino ad un importo massimo di:

€ 3.000,00 al lordo delle ritenute di legge, ove previste.Potranno comunque beneficiare del contributo camerale esclusivamente interventi il cui costo minimo sia pari o superiore ad € 3.000,00 al netto di IVA e delle analoghe imposte estere.

I contributi saranno erogati con l’applicazione della ritenuta d’acconto del 4% ai sensi dell’art. 28, comma 2, del DPR 600/73, ove prevista.

Scadenza

Sarà possibile presentare domanda fino alle ore 21:00 del 30/06/2021, salvo esaurimento anticipato delle risorse disponibili.

leggi articolo completocliccando qui


Articolo Originale di Sercam Advisory, pubblicato e leggibile in originale a questo indirizzo e qui citato a fini di diffusione. Tutti i diritti sono riservati all’autore e alla testata di riferimento.

Show More
Back to top button