Digital News

Moneta elettronica: cashback extra di 150 euro per gli acquisti di Natale

Il Governo è al lavoro per approvare un’ulteriore misura a sostegno dell’economia italiana messa a dura prova dall’emergenza sanitaria. Si tratta della possibilità di riavere una percentuale degli acquisti effettuati tramite moneta elettronica a dicembre, sino a una soglia massima di 150 euro. Un ulteriore cashback che si somma alle precedenti iniziative (cashback sino a 300 euro e super cashback). IL CONTESTOIl Governo da molti mesi è all’opera per incentivare l’utilizzo delle moneta elettronica con lo scopo di ridurre l’evasione fiscale e i pagamenti non tracciati. La pandemia, inoltre, da un lato ha contribuito alla diffusione dei pagamenti elettronici e a ridurre il ricorso al denaro contante, dall’altro ha avuto un impatto sugli acquisti effettuati nei negozi fisici durante le fasi di lockdown. Il Governo potrebbe allentare le attuali misure restrittive in vista delle festività natalizie per rilanciare i consumi in Italia e il bonus extra potrebbe costituire un ulteriore incentivo per lo shopping nei punti vendita fisici.COME FUNZIONA IL CASHBACK EXTRA DI 150 EUROPremettendo che si tratta ancora di indiscrezioni da confermare con un provvedimento del Governo, al momento si sa che:

Il bonus extra si traduce in un rimborso del 10% sino a un massimo di 150 euro sugli acquisti effettuati senza denaro contante. Il bonus varrebbe per le spese effettuate nel mese di dicembre
Per ottenere il rimborso massimo di 150 euro bisognerà quindi fare acquisti per almeno 1.500 euro
Gli strumenti di pagamento validi sono: carte di credito o di debito, bancomat, bonifici bancari, app per smartphone (es. Apple Play, Samsung Pay, Satispay, etc.)
Potrebbero essere applicati dei limiti al numero minimo di transazioni: si parla di almeno 10 transazioni. Il tetto per ogni singola transazione è pari a 150 euro; i pagamenti non potranno essere frazionati per aumentare le transazioni
Il rimborso potrebbe essere erogato entro la fine dell’anno, direttamente tramite bonifico sul conto corrente
Le condizioni per partecipare prevedono:
essere maggiorenni
essere residenti in Italia
dichiarazione che le carte registrate sono usate solo per acquisti al di fuori dell’attività di impresa, arte e professione
iscrizione sull’app Io della pubblica amministrazione o su altri sistemi convenzionati con PagoPa
comunicazione del codice fiscale e dei dati di carte e iban (il rimborso, come detto, arriva sul conto corrente

Acquisti online: non contribuirebbero al raggiungimento della soglia utile per ottenere il rimborso. Vale a dire che gli acquisti devono essere effettuati solo nei negozi fisici. Si precisa che anche questo dettaglio è ancora da confermare in via ufficiale
Data di entrata in vigore del provvedimento: non c’è ancora la data esatta, ma partendo dal presupposto su cui si basa (rilanciare gli acquisti a Natale), dovrebbe entrare in vigore indicativamente all’inizio di dicembre
Da precisare che quello di cui si discute si somma ai precedenti cashback (sino a 300 euro) e super cashback (sino a 3.000 euro) che dovrebbero entrare in vigore a partire dal 1 dicembre. Il cashback massimo potrebbe così raggiungere i 3.450 euro.

leggi articolo completocliccando qui


Articolo Originale di HDblog.it, pubblicato e leggibile in originale a questo indirizzo e qui citato a fini di diffusione. Tutti i diritti sono riservati all’autore e alla testata di riferimento.

Show More
Back to top button