Digital News

lo sfogo di Biden contro social e bufale no-vax

L’amministrazione statunitense non ha fatto una scoperta colossale – il dibattito sulla pericolosità dei social come amplificatori di disinformazione dura da anni – ma è la prima volta che si rivolge con tanta fermezza a Facebook e alle altre piattaforme. Il tema sono le fake news che stanno scoraggiando il vaccino in chi è ancora scettico al riguardo.

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden non ha usato mezzi termini per descrivere l’operato dei social network in fatto di disinformazione e Covid-19: interpellato sulla questione dai giornalisti, l’inquilino della Casa Bianca ha risposto con un laconico “Stanno uccidendo le persone”, riferendosi alle fake news a tema no-vax che circolano ancora oggi indisturbate su piattaforme come Facebook a quasi un anno e mezzo dallo scoppio della pandemia. L’amministrazione statunitense non ha fatto una scoperta colossale – sono anni che è in corso il dibattito sulla pericolosità dei social come amplificatori di disinformazione – ma è la prima volta che si rivolge con tanta fermezza al mondo dei social.

Progettati per la disinformazione

L’affermazione arriva dopo che il governo ha chiesto per l’ennesima volta ai social di contrastare in modo più netto le bufale e le fake news che circolano sulle loro pagine. Ma se da una parte realtà come Facebook continuano a difendere il loro operato nel contrasto alle fake news, d’altro canto questi interventi arrivano sempre a posteriori per tentare di ovviare a problemi generati proprio da come queste piattaforme sono progettate. La situazione l’ha sintetizzata il chirurgo generale Vivek Murthy: “Aspetti come il pulsante Mi piace premiano…

Leggi post originale cliccando qui


Articolo Originale di Lorenzo Longhitano, pubblicato e leggibile in originale a questo indirizzo e qui citato a fini di diffusione. Tutti i diritti sono riservati all’autore e alla testata di riferimento.

Show More
Back to top button