Digital News

L’Internet archive ha deciso di salvare giochi e animazioni Flash

Prima che Adobe dismetta entro fine anno il suo software, il grande archivio ha creato una sezione per salvare questi contenuti che altrimenti sparirebbero

L’Internet archive, il gigantesco archivio che ha l’ambizione di salvare le risorse del web, ha deciso di creare una sezione dedicata ai giochi e alle animazioni Flash prima che Adobe, la società creatrice di Flash Player, elimini una volta per tutte il software oramai obsoleto. Entro la fine del 2020 Flash Player scomparirà per sempre da tutti i browser e questo potrebbe compromettere contenuti e risorse in rete.

The Internet Archive has begun emulating Flash Animations, Games and Toys in a new collection. It’s at https://t.co/9oM0KtxYVY and it’s going to be past 1,000 items in 24 hours. You can add your own and get them running, and the animations have never ran smoother or better. pic.twitter.com/ptO6Igd6V6
— Jason Scott (@textfiles) November 19, 2020

La nuova libreria dedicata a Flash ospita già oltre mille giochi e animazioni che hanno fatto la storia di internet. Tra questi si possono trovare Peanut Butter Jelly Time, Badger, LoL Limeware, Caramelldansen e il famoso All your base are belong to us, estratto sgrammaticato del videogioco Zero Wing

L’archivio di giochi e animazioni è stato reso possibile grazie all’utilizzo di Ruffle, un emulatore di Flash in fase di sviluppo, che è stato integrato nel sistema. Al momento l’emulatore non è ancora compatibile con molti dei progetti in Flash creati dopo il 2013 ma, ciononostante, grazie ad esso alcuni giochi e animazioni che hanno gettato le basi della cultura pop di fine anni ’90 e primi Duemila non andranno persi nel nulla.
Flash è stato un software fondamentale per i primissimi content creator del web consentendo loro di trasformare le pagine dei primi blog in qualcosa di innovativo, animato e facile da usare.

La tecnologia però si è evoluta e Flash è diventato un software obsoleto, tanto che nel 2017 Adobe ha annunciato che ne avrebbe terminato il supporto. Dapprima il software è sparito dai dispositivi mobili e lentamente sta scomparendo anche dai browser, che stanno impostando il protocollo Html5 come predefinito.
Grazie al lavoro dell’Internet archive però, molti dei tesori del passato creati con Flash non svaniranno ma verranno conservati per le generazioni future in una capsula del tempo facilmente raggiungibile
]]>

Potrebbe interessarti anche

leggi articolo completocliccando qui

[ad_1]
Articolo Originale di Gabriele Porro, pubblicato e leggibile in originale a questo indirizzo e qui citato a fini di diffusione. Tutti i diritti sono riservati all’autore e alla testata di riferimento.

Show More
Back to top button