Digital News

l’ha creata questa azienda e la puoi noleggiare

Sembra un film di 007, ma è una esercitazione che si è tenuta veramente nei mari del Regno Unito: è l’ultima dimostrazione di volo di Gravity Industries, azienda aerospaziale incentrata sulla produzione di una vera e propria tuta da Iron man per il volo umano. Il gruppo ha messo il suo equipaggiamento a disposizione della fanteria di marina britannica, che l’ha utilizzato tra le altre cose per tentare una operazione di abbordaggio volante su una nave.

Come funziona la tuta da Iron Man

I video delle esercitazioni sono stati pubblicati online ma non sono le prime dimostrazioni di collaborazioni tra Gravity Industries ed altre realtà interessate alla tuta volante. Il dispositivo ormai è già noto ai più appassionati: può volare attraverso la spinta generata da quattro motori a getto posizionati sulle braccia del pilota, che puntando gli arti verso il terreno e direzionandoli può sollevarsi in volo e spostarsi. Trovare l’equilibrio e soprattutto la forza fisica per mantenersi in aria a lungo utilizzando il jetpack di Gravity Industries non è cosa da tutti, motivo per cui il dispositivo è stato messo alla prova in un numero limitato di ambiti e con piloti altamente selezionati.

Le esercitazioni

Pochi mesi fa ad esempio, sempre nel Regno Unito, la tuta è stata messa alla prova per operazioni di soccorso in alta montagna, dove ha dimostrato di saper raggiungere eventuali feriti con decine di minuti di anticipo rispetto agli altri mezzi normalmente a disposizione dei soccorritori. Nella dimostrazione che si è tenuta pochi giorni fa, il fulcro era invece simulare un attacco a una nave ostile: i piloti sono partiti da gommoni messi all’inseguimento dell’obbiettivo, e grazie ai movimenti consentiti dalla tuta sono saliti a bordo della nave per poi calare scalette alle imbarcazioni e consentire agli inseguitori di attaccare in forze.

La tuta è a noleggio

Ideata dall’inventore…

Leggi pezzo originale cliccando qui


Articolo Originale di Lorenzo Longhitano, pubblicato e leggibile in originale a questo indirizzo e qui citato a fini di diffusione. Tutti i diritti sono riservati all’autore e alla testata di riferimento.

Show More
Back to top button