Digital News

Lavoro smart, il vantaggio di device più compatti e intuitivi


3′ di letturaLavorare da casa o outdoor consente di aumentare la qualità della vita, coniugando meglio i tempi. La tecnologia giusta aiuta a farlo in sicurezza e con piacereLavorare a distanza è stata, per moltissime persone, un’esperienza improvvisa, una misura di emergenza, per contenere i rischi legati alla pandemia. Ma la necessità è divenuta un’opportunità, e una virtù. Anche per la qualità della vita.Lo smart working rappresenta la possibilità di essere produttivi in qualunque luogo fisico – anche al parco o sul proprio balcone – con la garanzia di poter operare su dati e applicazioni aziendali nella massima sicurezza, non solo attraverso un computer desktop o un notebook ma, sempre più spesso, utilizzando tablet o smartphone personali.Un recente sondaggio condotto tra 15.000 dipendenti privati in Italia ha indicato che oltre l’85% ha vissuto la fase di lavoro agile obbligato bene o addirittura molto bene. A tal punto che vorrebbero continuare a praticare lo smart working anche dopo la fine di questo particolare momento.Lo stesso sondaggio dice che per il 60% delle persone la qualità del lavoro è rimasta costante, per il 26% è addirittura migliorata. E il 76% ritiene che l’esperienza di questi mesi aiuterà a introdurre o rafforzare lo smart working in tutti i posti di lavoro. Oltre alla possibilità di conciliare meglio tempo di lavoro e tempo vita personale e familiare, per lo studio i benefici materiali sono tangibili: se 15.000 persone lavorassero in smart working, si conterebbero oltre 4 milioni di km risparmiati e 475.000 kg di CO2 in meno, oltre alla riduzione dei costi legati agli spostamenti. Una scelta, dunque, che fa bene alle persone a all’ambiente. E che può portare grandi benefici personali e collettivi anche dopo la fine della pandemia.Naturalmente, lavorare e studiare a distanza comporta la necessità di disporre di strumenti sicuri, potenti e utili. Per navigare, calcolare, disegnare, comunicare. Per condividere documenti, gestire calendari e fissare riunioni, partecipare a videoconferenze e inviare messaggi istantanei, e anche concentrarsi maggiormente in certi momenti, magari con un sottofondo musicale adeguato.Da questo punto di vista, la tecnologia ci aiuta a gestire le attività e anche a sviluppare la nostra creatività, perché è sempre la mente lo strumento più importante. E proprio la possibilità di poter usare per finalità di lavoro i device mobile più compatti e intuitivi spingerà sempre di più lo smart working.Samsung, azienda leader nel mondo della tecnologia e della comunicazione a distanza, offre diverse soluzioni smart, per varie fasce di utenti. Per gli studenti, per esempio, c’è Galaxy Book Ion, che assicura un altissimo livello di realismo per immagini e video, grazie a un display QLED con 100% di volume colore. Un portatile con un processore potente e una batteria di lunga durata, che dunque si può usare anche all’esterno senza problemi, e che consente anche la ricarica wireless del cellulare.Per i professionisti e i lavoratori autonomi la scelta giusta può essere un Galaxy Book S, il primo dispositivo di mobile computing firmato Galaxy. È un laptop veloce e ultraleggero con i vantaggi di uno smartphone: accensione immediata, connessione LTE e batteria a lunga durata. E semplice da ricaricare grazie all’adattatore USB Type-C.Ma c’è una anche macchina adatta al mondo del design: Galaxy Book Flex, che si può controllare a distanza con una S Pen dotata di Bluetooth, un dispositivo di controllo remoto sensibile ai gesti. Un laptop con un design sottile e ultraresistente, una batteria super affidabile e come il processore di ultima generazione, una perfetta interazione con lo smartphone, il 100% di volume colore e un volume audio più sostenuto.Lavorare spesso – non sempre! – da casa consente di essere operativi rapidamente e senza stress legati all’organizzazione del tempo. È più facile organizzare riunioni con i colleghi e con i clienti. Si riesce a utilizzare al meglio tutti gli strumenti digitali: con questa emergenza, si è raggiunto rapidamente un livello tecnologico che in tempi normali avrebbe richiesto forse diversi anni. E poi, quello di casa è l’ambiente su cui investiamo maggiormente per assicurarci comfort e praticità. E alla fine della giornata lavorativa, si è già pronti a dedicarsi ad altre attività.Per questo, a chi fa smart working serve anche una tecnologia innovativa e sostenibile, che consenta prestazioni importanti con un consumo energetico contenuto. Loading…leggi articolo completocliccando qui


Articolo Originale di CREATO PER SAMSUNG, pubblicato e leggibile in originale a questo indirizzo e qui citato a fini di diffusione. Tutti i diritti sono riservati all’autore e alla testata di riferimento.

Show More
Back to top button