Digital News

Khaby Lame ha superato anche l’account di TikTok, la risposta: Ora l’app è tua

È diventato sostanzialmente impossibile tenere traccia del numero di follower del tiktoker Khaby Lame: il ventunenne di Chivasso sta continuando da settimane a guadagnare seguaci a ritmo elevato e ha iniziato a farsi notare anche presso gli altri social e i mezzi di comunicazione tradizioneli. Il suo successo lo sta portando ai vertici della frequentatissima piattaforma di origine cinese, dove ha ormai superato anche l’account ufficiale dell’app: Khaby ha celebrato il traguardo prendendo scherzosamente in giro i gestori, che gli hanno risposto in un commento alla clip.

Più seguito di Will Smith

Non è la prima volta che Khaby festeggia il numero in crescita dei suoi follower con delle clip celebrative. La differenza rispetto a quanto avveniva fino a pochi mesi fa è che dai ringraziamenti per i primi 500.000 iscritti al suo profilo, il ventunenne è passato a sorpassare celebrità del calibro di Dixie D’Amelio e dell’attore hollywoodiano Will Smith. Attualmente Khaby Lame è il quinto creator più popolare sulla piattaforma, preceduto da personalità come Charli D’Amelio, Addison Rae, Bella Poarch e Zach King. Ad oggi conta 58 milioni di seguaci, anche se nella clip pubblicata soltanto ieri era ancora fermo a 54 milioni. Nel video Khaby si limita a comparare il numero di follower del profilo ufficiale di TikTok – 53, 6 milioni – con il suo. La didascalia è una sfida scherzosa ai gestori: “Adesso è il vostro turno”.

 

La risposta di TikTok

Gli account social dell’app non si sono fatti attendere, e hanno risposto al ragazzo sia sulla loro piattaforma che su Instagram. Da tempo ormai Khaby Lame replica le sue clip sotto forma di Reel sul social di condivisione del gruppo Facebook, dove pochi giorni fa aveva superato il numero di follower del proprietario Mark Zuckerberg. Su entrambe le piattaforme i gestori di TikTok si sono sostanzialmente congratulati con il ragazzo…

Leggi pezzo integrale cliccando qui


Articolo Originale di Redazione Tech, pubblicato e leggibile in originale a questo indirizzo e qui citato a fini di diffusione. Tutti i diritti sono riservati all’autore e alla testata di riferimento.

Show More
Back to top button