Green e sostenibilità

In sei città un piano della Salute per combattere le malattie dell’inquinamento

Servizioecosalute

Il viceministro Sileri vuole correlare le contaminazioni con le malattie più ricorrenti a Trieste, Balangero, Piombino, Falconara, Manfredonia e Siracusa

di J.G.

(Ansa)

Il viceministro Sileri vuole correlare le contaminazioni con le malattie più ricorrenti a Trieste, Balangero, Piombino, Falconara, Manfredonia e Siracusa

4′ di lettura

Sei luoghi ad alto inquinamento saranno il campo sperimentale del Programma di sanità pubblica ecologica. Un programma che il ministero della Salute e il viceministro Pierpaolo Sileri (che è un medico) vogliono poi poter adottare come modello da replicare. In sostanza, «si tratta di condurre un censimento accurato delle malattie ricorrenti nelle zone ad alto inquinamento, per potervi leggere una correlazione con le sostanze più pericolose», spiega Sileri.

Sul programma il viceministro sta coinvolgendo anche il ministro dell’Ambiente, Sergio Costa.

L’inquinamento uccide 630 mila europei ogni anno

Da Trieste in giù

I sei luoghi dove sperimentale l’eco-sanità, cioè la sanità pubblica correlata con i fattori ambientali, sono poli petrolchimici o Sin, sigla di siti di interesse nazionale, cioè luoghi dove c’è un’eredità pesante di contaminazione.

Ecco Trieste, nel quartiere di Zaule dove dagli anni ’30 gino agli anni ’80 c’era la raffineria Aquila, acquisita dalla Total e infine alla Monteshell (il progetto stima la presenza nel suolo e nel sottosuolo di metalli, idrocarburi policiclici aromatici, diossine, mercurio, policloro-bifenili, fitofarmaci e fenolo, amianto).
In Toscana ecco Piombino con la siderurgia (il progetto del viceministro Sileri parla di inquinamento atmosferico da polveri, idrocarburi policiclici aromatici, benzene, ossidi di azoto e di zolfo; inquinamento della falda con arsenico, cromo totale, mercurio, piombo, rame e zinco e del suolo con arsenico, cromo esavalente, ferro, manganese, alluminio, boro); nell’Anconetano c’è la raffineria di Falconara Marittima (il progetto ipotizza presenza di idrocarburi leggeri e pesanti, metil-t-butil etere, metalli pesanti, idrocarburi policiclici aromatici), in Piemonte a Balangero (Torino) c’è la principale miniera italiana di amianto poi diventata discarica autorizzata di amianto (ipotesi di inquinamento causato dalla presenza di discariche e di miniera di amianto).Nel Mezzogiorno ci sono Manfredonia (Foggia) con ciò che vi aveva abbandonato la petrolchimica (il progetto ipotizza presenza nel suolo di benzene, etilbenzene, toluene, xilene, caprolattame, Ipa, arsenico, mercurio, piombo e zinco, mentre nelle acque di falda presenza di benzene, etilbenzene, toluene, xilene, caprolattame, idrocarburi policiclici aromatici, arsenico, mercurio, zinco, alluminio, nichel, piombo, nonché azoto ammoniacale) e Siracusa con il polo delle raffinerie e della petrolchimica di Priolo (il progetto parla di contaminazione dei suoli e delle falde derivante principalmente dalla presenza di metalli pesanti e idrocarburi policiclici aromatici).
Ma Sileri guarda anche ad altre zone, come per esempio Napoli Est dove c’è quanto rimane di quella che fu la grande raffineria della Mobil, oppure la Terra dei Fuochi tanto cara al ministro dell’Ambiente, Sergio Costa.

Scoprire gli inquinanti

«Il primo passo sarà individuare e caratterizzare i luoghi dal punto di vista degli inquinanti presenti nell’ambiente, con monitoraggio degli istituti zooprofilattici», avverte Sileri. «Poi bisognerà condurre il biomonitoraggio e la valutazione dei nessi di causalità tra ambiente e salute, coinvolgendo anche gli istituti di ricerca clinica Irccs. Infine interventi di prevenzione e presa in carico, di cui prevenzione primaria, ovvero la minimizzazione del rischio e secondaria con diagnosi precoce».


Articolo di di J.G. pubblicato a questo indirizzo. e qui citato a fini di diffusione. Tutti i diritti sono riservati all’autore e alla testata di riferimento.


Show More

Redazione DReporter

Il Team di Redazione è composto da vari collaboratori e freelancers ognuno dei quali in focus sull'argomento trattato

Articoli Suggeriti per Te

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button