Digital News

il significato del nuovo trend

Le tendenze che circolano su TikTok hanno spesso origine dall’altra parte del mondo, ma questo non impedice loro di diventare popolari anche in altri Paesi — Italia inclusa. L’ultima serie di video che sta spopolando sulla piattaforma di condivisione ha però un’origine leggermente meno immediata da comprendere per il pubblico di giovanissimi che frequenta l’app al di fuori degli Stati Uniti, e si conclude tutta nello stesso modo: una didascalia in sovraimpressione che recita semplicemente [adult swim] o [as] all’interno di parentesi quadre.

Cosa sono i tiktok con la scritta [adult swim]

Si tratta di fatto di un colossale omaggio ad Adult Swim, la programmazione notturna dell’emittente statunitense Cartoon Network, nato quasi per caso. I tiktok che partecipano al trend tentano infatti di riprodurre quello che viene in gergo definito un bumper pubblicitario: una breve sequenza video, filmata o animata, che molte emittenti televisive utilizzano per introdurre il segmento pubblicitario in arrivo o per annunciare la ripresa del programma in onda. Lo stile riproposto è quello iconico di Adult Swim tipico dei primi anni 2000: brevi video concettuali o bizzarri, che si concludevano tutti con la “firma” dell’emittente all’interno delle parentesi.

L’audio virale

La tendenza è però partita quasi per caso da Vano 3000, un musicista che su TikTok ha proposto il suo remix di Times Moves Slow, un brano del 2016 del gruppo musicale canadese BadBadNotGood. In uno dei tiktok utilizzati con il suo audio ha voluto spiegare come il suo remix potesse essere “utilizzato in accompagnamento a qualunque cosa”, e come esempio l’ha allegato a una clip di una persona travestita da Spider-Man che si aggira nella metropolitana di New York. Il video è risultato sufficientemento bizzarro da spingere l’autore a chiuderlo proprio con la dicitura [Adult Swim], in un un omaggio personale che però è…

Leggi post completo cliccando qui


Articolo Originale di Lorenzo Longhitano, pubblicato e leggibile in originale a questo indirizzo e qui citato a fini di diffusione. Tutti i diritti sono riservati all’autore e alla testata di riferimento.

Show More
Back to top button