Digital News

Fortnite sarà invaso dagli alieni con l’arrivo della Stagione 7: ecco cosa faranno

Con il recente rilascio dell’aggiornamento 16.50, Fortnite torna al centro dell’attenzione. I dataminer, ossia utenti che studiano i codici di gioco, hanno scovato delle informazioni probabilmente legate al concept della nuova Stagione 7, che in base alle notizie arrivate finora dovrebbe essere inaugurata all’inizio di giugno. Se la Stagione 6, Furia, ha trasformato l’isola del battle-royale in un luogo primitivo dominato dalla natura, la stagione successiva sembra ispirarsi ad immaginari futuristici, di stampo fantascientifico. Non a caso, protagonisti principali del nuovo concept saranno gli alieni.

L’ipotesi viene da Hypex, noto dataminer di Fortnite spesso rivelatosi attendibile, il quale ha pubblicato su Twitter le scoperte fatte in seguito allo studio dei codici dell’aggiornamento 16.50. Nella prossima stagione avranno un ruolo centrale le invasioni aliene. Gli extra-terresti saranno in grado di rapire singoli utenti, se non intere squadre composte da 20 giocatori. Tuttavia il rapimento non ha conseguenze negative, tutt’altro: gli alieni infatti permetteranno di rispristinare fino a 100 sia la Salute che lo Scudo. Saranno inoltre in grado di comparire sin dalla prima zona e di selezionare i giocatori o le giocatrici prima di rapirli. Un’aggiunta particolare, che stravolge quanto visto finora in Fortnite.

Al momento nel battle-royale di Epic Games è in corso Furia, che con l’aggiornamento sopramenzionato porta le Isole XL all’interno del mondo di gioco, oltre a una serie di nuovi oggetti e funzionalità per facilitare la costruzione. Il prossimo 7 giugno è previsto l’evento di chiusura di Furia, perché poi l’8 giugno sarà la volta dell’attesa Stagione 7. Attorno ad essa circolano già diversi rumor, tra cui missioni “Prefiguranti”, evento di una settimana per la Modalità Creativa e molto altro. Per adesso l’ipotesi delle invasioni aliene sembra la notizia più certa…

Leggi pezzo completo cliccando qui


Articolo Originale di Lorena Rao, pubblicato e leggibile in originale a questo indirizzo e qui citato a fini di diffusione. Tutti i diritti sono riservati all’autore e alla testata di riferimento.

Show More
Back to top button