Digital News

Finge il suo matrimonio per ingelosire l’ex, poi pubblica le foto su TikTok: il video virale

La piattaforma di condivisione TikTok è una fonte inesauribile di storie di vita, tutte provenienti dagli autori dei video che desiderano metterle a disposizione dei follower. Alcuni racconti sembrano però toccare le corde degli spettatori più di altri: è il caso del finto matrimonio di Sarah Vilard, una studentessa tedesca di 24 anni che ha voluto vendicarsi del suo ex facendogli credere appunto di essersi sposata poco dopo la rottura del loro fidanzamento. Il video nel quale ha raccontato la sua vicenda è diventato virale in pochi giorni, attirandosi 2 milioni e mezzo di visualizzazioni e i commenti dei tiktoker incuriositi che desideravano avere maggiori dettagli sulla vicenda.

Il tiktok nel quale la ragazza spiega l’accaduto in effetti è piuttosto scarno. Nel video pubblicato pochi giorni fa, la ragazza ha raccontato di essersi voluta vendicare della rottura con il suo ex fidanzato in un modo particolarmente diabolico: cercando di farlo ingelosire con una finta cerimonia di matrimonio, organizzata con tanto di servizio fotografico con uno finto sposo. Nella clip la ragazza non ha fornito molti dettagli sull’accaduto, limitandosi a pubblicare le foto della cerimonia scattate con un figurante. Il resto del racconto l’ha fornito nel corso di una intervista a Jam Press: il finto matrimonio si è tenuto appena 3 mesi dopo la rottura del precedente fidanzamento e le foto sono state pubblicate sul profilo Instagram della ragazza. Non ci è voluto molto perché l’ex partner le vedesse e si ingelosisse.

In un tiktok successivo, Vilard ha pubblicato le schermate della conversazione avvenuta tra i due nei giorni successivi alla pubblicazione delle foto, nella quale il ragazzo si mostra risentito e la accusa di averla tradita nel periodo in cui erano insieme. La ragazza ha poi declinato l’invito dell’ex ragazzo a discutere della situazione, bloccandolo su tutti i social e le app di…

Leggi articolo integrale cliccando qui


Articolo Originale di Lorenzo Longhitano, pubblicato e leggibile in originale a questo indirizzo e qui citato a fini di diffusione. Tutti i diritti sono riservati all’autore e alla testata di riferimento.

Show More
Back to top button