Digital News

Entro venerdì potrai scaricare Clubhouse su Android

Fino a pochi mesi fa era l’app più attesa e chiacchierata, sia da chi la utilizzava che da chi non poteva metterci le mani sopra; oggi, in molti fanno fatica a ricordare di cosa si tratti. La storia di Clubhouse è una delle più curiose e interessanti degli ultimi anni in fatto di app e piattaforme social, e verso la fine della settimana aprirà un capitolo decisivo per il suo futuro: gli sviluppatori hanno infatti annunciato che entro venerdì l’app arriverà sugli smartphone Android in quasi tutto il mondo, Italia compresa.

Il debutto negli Stati Uniti

Clubhouse si presenta all’appuntanento con gli utenti Android al termine di una parabola discendente che ha avuto il suo culmine verso l’inizio di quest’anno. L’app rappresenta in effetti qualcosa di inedito: un social network basato sugli audio in diretta, che rende possibili conversazioni pubbliche da poter seguire come se fossero dei podcast o nelle quali intervenire alzando virtualmente la mano all’interno delle stanze digitali. La piattaforma ha debuttato ormai più di un anno fa negli Stati Uniti, e una volta arrivata in Europa ha destato curiosità anche a causa della sua inaccessibilità: l’app è sempre stata infatti disponibile solo su iPhone e accessibile solo su invito. Negli scorsi giorni gli sviluppatori hanno terminato lo sviluppo di una variante per Android, che però era stata diffusa solamente negli Stati Uniti.

L’arrivo in tutto il mondo

Con un tweet pubblicato nelle scorse ore, i gestori di Clubhouse hanno anticipato che la loro creazione raggiungerà il Play Store degli smartphone Android di numerosi Paesi. Nello specifico gli utenti in Giappone, Brasile e Russia potranno scaricare l’app su Android già da domani, mentre quelli in Nigeria e India dalla mattinata di venerdì; per tutti gli altri Paesi (compreso il nostro) l’arrivo è previsto nel corso della settimana, e comunque non più tardi di venerdì…

Leggi articolo completo cliccando qui


Articolo Originale di Lorenzo Longhitano, pubblicato e leggibile in originale a questo indirizzo e qui citato a fini di diffusione. Tutti i diritti sono riservati all’autore e alla testata di riferimento.

Show More
Back to top button