Digital News

ecco come (e chi l’avrà)

Da oggi Twitter ha riaperto le procedure che permettono a tutti gli utenti di richiedere la spunta blu accanto al loro profilo – la certificazione che li qualifica come utenti dall’identità verificata. L’annuncio è arrivato nella giornata di ieri, attraverso un intervento sul blog dell’azienda nel quale è stato anche spiegato come inoltrare la richiesta e chi potrà aspettarsi di ricevere effettivamente la spunta blu rispetto agli utenti che invece non hanno i requisiti richiesti.

L’interruzione nel 2017

Twitter aveva adottato fin quasi da subito un sistema di certificazione dell’identità di utenti particolarmente in vista, ma nel 2017 il sistema era stato messo in pausa dopo le proteste degli utenti del social: gli account con al spunta blu avevano infatti più rilievo nelle conversazioni, il processo che portava a ottenere la verifica era stato giudicato opaco e arbitrario da chi non aveva passato la selezione. Ora, con la riattivazione del servizio, i gestori di Twitter si sono preoccupati di mettere in chiaro quali siano i requisiti per ottenere la spunta blu, in modo che gli esclusi non abbiano di che lamentarsi.

Chi può avere la spunta blu su Twitter

A poter ricevere la spunta sono gli account che fanno riferimento a governi, società, aziende e organizzazioni, testate giornalistiche e giornalisti, personalità del mondo dell’intrattenimento, degli sport e del gaming, attivisti e influencer. Oltre al requisito di appartenenza a una di queste categorie, gli account dovranno essere completi e attivi: dovranno insomma essere completi di nome, foto e indirizzo email o numero di telefono, nonché mostrare un buon grado di attività negli ultimi sei mesi che dimostri l’aderenza alle regole di Twitter. I requisiti specifici per la concessione della spunta blu agli appartenenti a ciascuna singola categoria si possono consultare a questo indirizzo.

Come richiedere la spunta…

Leggi articolo completo cliccando qui


Articolo Originale di Lorenzo Longhitano, pubblicato e leggibile in originale a questo indirizzo e qui citato a fini di diffusione. Tutti i diritti sono riservati all’autore e alla testata di riferimento.

Show More
Back to top button