Digital News

Dieci domande su Xbox Series X e Playstation 5 per entrare nella Next-gen


videogames

Dopo l’ultima console di Microsoft, arriva il 19 novembre in Italia anche quella di Sony. Ecco cosa serve sapere prima di avvicinarsi alla nuova generazione di videogame

di Luca Tremolada

Dopo l’ultima console di Microsoft, arriva il 19 novembre in Italia anche quella di Sony. Ecco cosa serve sapere prima di avvicinarsi alla nuova generazione di videogame

4′ di letturaPS5, oggi 19 novembre è il giorno. Se Xbox Serie X e Xbox Series S sono già sul mercato, ora tocca a Playstation 5 e alla su versione “all digital” (qui l’intervista a Jim Ryan, numero uno di Playstation). Con il cambio generazionale arrivano nuove parole e nuove tecnologie. Ecco cosa serve sapere prima di avvicinarsi alla nuova generazione di console.

1) Frame rate, pixel e Hz. Cosa misurano?

Avrete letto di giochi in 4K a 60fps. Allora 4k è la risoluzione del flusso video, misura il dettaglio dell’immagine. Nel caso dello standard 4k o Ultra Hd è di 3840×2160 pixel. Il frame rate misura la frequenza di riproduzione del video. Gli Hz misurano la frequenza di aggiornamento dell’immagine del dispaly. Le nuove console nascono per supportare in modo nativo il flusso video a 4k alzando contestualmente il frame rete a 60fps. Sia Xbox Series X che Ps5 possono gestire contenuti fino a 8k e con un frame rate di 120fps.Loading…

2) Retrocompatibilità, cosa succede ai giochi vecchi?

Sia Xbox Series X che Ps5 sono retrocompatibili. Vuole dire che puoi giocare anche a titoli della passata generazione. Attraverso aggiornamenti e tecniche di upscaling sarà possibile anche ottenere risoluzioni maggiori e frame rate sbloccato. Non da subito e non per tutti i giochi. Nelle vecchie console la gestione di un flusso video di 4K bloccava il frame rate a 30. Tradotto significa che dovevi scegliere se privilegiare il dettaglio o la reattività dei comandi quando giochi.

3) Next-gen, come sono i giochi in 4k a 60fps?

Più frame al secondo vuole dire che più spesso il pad e il gioco comunicano e quindi controlli più reattivi. Molti giochi della Next gen faranno uso di risoluzione dinamica, ovvero cambieranno leggermente la risoluzione a seconda della scena e useranno tecniche di upscaling, o per l’intera scena o per alcuni elementi. Magari non avrete sempre giochi in 4k a 60fps. Ma con il passare del tempo gli sviluppatori impareranno a sfruttare al massimo le potenzialità hardware della macchina. Detto questo non tutti i giochi devono girare necessariamente a 60fps.

4) Si può giocare a 120fps?

Sia Xbox Series X che Playstation 5 supportano giochi con frame rate a 120. Per poter usufruire di tutti i vantaggi portati dai 120fps serve però un televisore che abbia un pannello capace di raggiungere i 120 Hz. Gli Hz misurano la frequenza di aggiornamento dell’immagine del dispaly. Se il tuo televisore ha una frequenza di aggiornamento inferiore, ad esempio 60Hz, che è abbastanza standard, non avrete i 120fps. Inoltre, per giocare con una risoluzione 4k a 120fps serve un pannello con porta Hdmi 2.1. Se avete un televisore con porte Hdmi 2.0 attivando i 120fps la console abbasserà automaticamente la risoluzione a 1080pleggi articolo completocliccando qui


Articolo Originale di di Luca Tremolada, pubblicato e leggibile in originale a questo indirizzo e qui citato a fini di diffusione. Tutti i diritti sono riservati all’autore e alla testata di riferimento.

Show More
Back to top button