Digital News

cosa cambia per gli utenti

Presto su Instagram i prodotti commerciali e le attività di sponsorizzazione degli influencer potrebbero farsi ancora più pervasivi e frequenti di quanto già non siano. È la conseguenza diretta di alcuni annunci fatti in queste ore dal numero uno di Facebook, Mark Zuckerberg, che ha anticipato di avere pronti alcuni strumenti che permetteranno ad alcuni utenti di Instagram di vendere prodotti all’interno del loro profilo oppure di guadagnare denaro consigliando prodotti altrui venduti sulla piattaforma, anche senza un tradizionale contratto stretto con il produttore o il fornitore del servizio.

Le novità per creator e influencer

Dei nuovi strumenti in arrivo non si sa ancora molto, ma dovrebbero rendere più immediato e automatizzato il passaggio nel quale influencer e brand entrano in contatto e stabiliscono compensi per le attività di sponsorizzazione dei primi nei confronti di servizi e prodotti dei secondi. Il numero uno di Facebook, Mark Zuckerberg, ha parlato anche di un programma di affiliazione grazie al quale gli influencer possono ricevere come ricompensa una porzione del ricavato dei brand sponsorizzati.

Facebook dovrebbe fare da garante su un aspetto importante del sistema: il fatto che l’attività dei singoli influencer sia compatibile con i valori e i consumatori tipicamente associati al marchio che vorrebbero promuovere, ovvero che gli influencer coinvolti si rivolgano effettivamente a un pubblico interessato ai prodotti consigliati.

Un’altra delle novità annunciate sono i cosiddetti Creator Shop, dei punti vendita che questa categoria di utenti può mettere in piedi all’interno del proprio profilo per vendere le loro opere o il merchandising che le ritrae.

Consigli per gli acquisti ovunque

Per Facebook le novità annunciate rappresentano una opportunità di guadagno per i creator e gli influencer di medie dimensioni, ma il rischio che deriva dal rendere…

Leggi post integrale cliccando qui


Articolo Originale di Lorenzo Longhitano, pubblicato e leggibile in originale a questo indirizzo e qui citato a fini di diffusione. Tutti i diritti sono riservati all’autore e alla testata di riferimento.

Show More
Back to top button