NewsInternet

Computer quantistico, nuovo record cinese grazie ai fotoni

Secondo quanto riportato dalla pubblicazione su Science, il computer quantistico cinese “Jiuzhang” è 10 miliardi di volte più veloce nel calcolo del miglior prototipo di quantum computer a 53 qubit sviluppato da Google. Il segreto è nella fotonica.

La corsa al quantum computing e ai computer quantici si fa sempre più serrata. Un team di ricercatori cinesi della University of Science and Technology of China di Hefei, capoluogo della provincia dell’Anhui, ha annunciato il raggiungimento di un ulteriore livello di “supremazia quantistica”.

Nuovo computer quantistico

Il nuovo computer quantistico sviluppato in Cina e chiamato “Jiuzhang”, secondo quanto riportato in un articolo pubblicato dall’agenzia di stampa Xinhua, sembra essere in grado di eseguire calcoli complessi 100 trilioni di volte più velocemente del supercomputer più avanzato disponibile oggi al mondo.

Il segreto di tale risultato sembra risiedere nella fotonica. In base alla pubblicazione avvenuta sulla rivista Science, sembra che in pochi minuiti il prototipo di computer quantistico “Jiuzhang” possa eseguire calcoli che i migliori supercomputer di cui disponiamo svolgerebbero in 2 miliardi di anni.

Tecnologia fotonica

Alla base di questa tecnologia, come detto, ci sono i fotoni, le particelle che compongono la luce, e non circuiti supportati da semiconduttori.

Come spiegato su Wired, una tecnologia di questo tipo comporta vantaggi e svantaggi.

Tra i vantaggi c’è una maggiore velocità di calcolo e il fatto che non necessita di sistemi di raffreddamento estremi, di cui invece fanno ampio uso i computer quantistici fin qui sviluppati.

Tra gli svantaggi, invece, troviamo il fatto che un computer quantistico su tecnologia fotonica non è facilmente riprogrammabile. Ne consegue che per ogni specifico tipo di calcolo c’è bisogno di molto tempo per impostare di nuovo tutto il lavoro.

La competizione globale

Una competizione mondiale nel supercalcolo che ripropone anche una sfida tutta attuale tra potenze tecnologiche: da una parte la Cina, dall’altra gli Stati Uniti.

Non a caso, il computer quantistico cinese è stato subito confrontato con l’omologo americano di Google e secondo l’agenzia cinese: “Jiuzhang è 10 miliardi di volte più veloce nel calcolo del miglior prototipo di quantum computer a 53 qubit del Gruppo Alphabet, il Sycamore”.

Ma non è la prima volta, a settembre il fisico cinese Pan Jianwei aveva già annunciato la realizzazione di una macchina con una velocità di calcolo fino a un milione di volte più veloce del miglior computer quantistico occidentale.

Pechino ha inoltre reso noto il piano di costruzione di un laboratorio nazionale interamente dedicato all’informazione quantistica e al calcolo quantistico, con un investimento complessivo di 10 miliardi di dollari.

leggi articolo completocliccando qui


Articolo Originale di Flavio Fabbri, pubblicato e leggibile in originale a questo indirizzo e qui citato a fini di diffusione. Tutti i diritti sono riservati all’autore e alla testata di riferimento.

Show More

Articoli Suggeriti per Te

Back to top button