Digital News

come impostare le chiamate d’emergenza su iPhone

Con iOS 14.5, l’aggiornamento in arrivo in questi giorni per tutti i possessori di iPhone, Apple introdurrà all’interno dei suoi smartphone una funzione estremamente utile: la possibilità di utilizzare i comandi vocali di Siri per chiamare i propri contatti di emergenza. Si tratta di quelle persone che abbiamo indicato come quelle da contattare in una situazione di necessità, un’operazione che prima poteva essere attivata solo tramite il pulsante di accensione, tenendolo premuto e selezionando l’opzione “SOS emergenze” oppure premendolo 5 volte ripetutamente. Ora sarà possibile farlo anche con la voce.

La novità, introdotta con iOS 14.5, consentirà di utilizzare il comando vocale “Siri, chiama i miei contatti di emergenza” per avviare una chiamata alle persone indicate come tali. Perché la novità funzioni, però, è necessario impostare un paio di elementi, partendo proprio dalla scelta dei contatti. Farlo è semplice ed è possibile anche in una versione precedente di iOS: vi basterà aprire le impostazioni dell’iPhone, selezionare il menu “SOS emergenze” e cliccare su “Contatti d’emergenza su Salute”, per poi cliccare su “modifica” e aggiungere un contatto di emergenza.

Una volta impostato, questi contatti riceveranno un messaggio anche quando selezionate la modalità SOS, che, oltre ad avviare una chiamata con i servizi di emergenza, invia un SMS ai contatti selezionati per informarli della situazione e della vostra posizione. Una volta impostati i contatti, dovrete assicurarvi che la funzione di attivazione vocale “Ehi Siri” sia attiva: per farlo basta aprire le impostazioni, selezionare “Siri e ricerca” e poi attivare le prime tre voci: “Abilita Ehi Siri”, “Premi il tasto laterale per Siri” e “Usa Siri quando bloccato”. Una volta completati questi step, in caso di emergenza basterà dire “Ehi Siri, chiama i miei contatti di emergenza” per avviare la chiamata. Una…

Leggi post integrale cliccando qui


Articolo Originale di Marco Paretti, pubblicato e leggibile in originale a questo indirizzo e qui citato a fini di diffusione. Tutti i diritti sono riservati all’autore e alla testata di riferimento.

Show More
Back to top button