Digital News

Chi è Andriana Kulchytska, la cuoca 22enne che ha conquistato TikTok con la sua parlata unica

Ha 22 anni, una passione per la cucina e un accento irresistibile: uno degli ultimi fenomeni social esplosi in Italia è Andriana Kulchytska, una giovane cuoca di origine ucraina che con simpatia e ironia prepara ricette su TikTok e Instagram seguite da centinaia di migliaia di persone. Al talento e alla simpatia della ragazza si unisce una predilezione per perifrasi e modi di dire con i quali si riferisce agli ingredienti e alle pietanze che prepara, in un mix che nelle ultime settimane ha reso unici e virali i suoi contenuti.

 

Sale certamente

Chi ha un profilo su TikTok ormai non può non essersi imbattuto in almeno un video di Andriana, peraltro riconoscibile fin dai primi secondi: dopo i saluti, la ragazza passa infatti subito a preparare i suoi piatti, descrivendoli con un accento che tradisce inequivocabilmente le sue origini dell’est Europa. Il suo canale tratta ricette provenienti da Russia e Ucraina spesso facili e veloci da preparare, con un occhio al fatto che siano anche salutari; e se da una parte la formula delle ricette condensate in pochi secondi TikTok è ormai abusata, d’altro canto la parlata di Andriana conquista al primo ascolto, aggiungendosi a un modo molto particolare con il quale la ragazza racconta quello che sta facendo ai fornelli. Le uova sono “palline gialle”, le cipolle sono “fonte di lacrime”, il forno è il “solario”, il salmone è un “abitante del fiume” e i funghi “ospiti della foresta”, mentre il sale si aggiunge sempre “certamente”.

 

Questi espedienti – ha raccontato la ragazza in una intervista a Il Messaggero – sono nati per la difficoltà che Andriana incontrava nel pronunciare alcune parole, ma sono poi rimasti in uso perché divertenti e apprezzati. Sicuramente le sostituzioni dei termini rendono le ricette meno lineari da seguire, ma i contenuti nel loro insieme ne risultano arricchiti. Lo confermano gli stessi fan della ragazza…

Leggi pezzo integrale cliccando qui


Articolo Originale di Lorenzo Longhitano, pubblicato e leggibile in originale a questo indirizzo e qui citato a fini di diffusione. Tutti i diritti sono riservati all’autore e alla testata di riferimento.

Show More
Back to top button