Comunicazione Aziendale

aperte le candidature per l’edizione 2021 – Il Giornale delle PMI

Può la pandemia riservare delle opportunità che l’impresa deve saper cogliere per ripartire ancora più forte di prima? Come hanno affrontato la pandemia le aziende italiane? Come hanno saputo coniugare tra di loro la salvaguardia del business e delle persone (React), garantire la resilienza della propria attività (Resilience) e ripartire sulla base di new business model sostenibili (Realise)? Sono questi i temi del contest Rethink su cui si articola la quarta edizione del Premio Mario Unnia Talento & Impresa che intende identificare e valorizzare quelle aziende che nel 2020 hanno risposto con particolare efficacia al difficile contesto macroeconomico creatosi.

La quarta edizione del Premio, promosso e organizzato da BDO Italia, parte dell’organizzazione internazionale di revisione contabile e consulenza alle imprese, con il supporto del main partner BPER Banca e di Ersel, si inserisce in un contesto nel quale le imprese debbono identificare nuove strategie, nuovi modelli di business e nuove opportunità per recuperare gli effetti prodotti dal lockdown.

Per l’edizione 2021, verrà premiato un vincitore in ciascuna delle 4 macroregioni definite (Nord Ovest, Nord Est, Centro, Centro-Sud e Isole) per ognuna delle 3 categorie (React, Resilience, Realise). Fra le 12 aziende vincitrici verrà poi scelto il vincitore assoluto del Premio Mario Unnia. L’adesione al contest si basa su autocandidature e sulla compilazione di un questionario che sarà utilizzato anche quale base di una ricerca – condotta dall’Università di Milano-Bicocca, dipartimento Scienze economico-aziendali e Diritto per l’Economia, partner scientifico dell’iniziativa – mirata ad evidenziare le risposte strategiche delle aziende rispetto al contesto di riferimento.

“Pur in un contesto molto complesso come quello che abbiamo vissuto nel 2020, molte imprese hanno dato prova di capacità di analisi del mercato, una veloce identificazione di strategie di contenimento degli effetti della pandemia e parallelamente il lancio di nuove iniziative di sviluppo. Abbiamo ritenuto utile avviare un’indagine su questi temi, identificando le storie più interessanti e stimolanti, tra le quali poi selezionare le migliori che si contenderanno la vittoria” ricorda Simone Del Bianco, Managing Partner di BDO in Italia.

Tra le leve della ripresa post pandemia un ruolo centrale lo avrà la sostenibilità, che trova completa espressione nel contest Rethink: le 3 R (React, Resilience, Realise) richiamano direttamente l’attuale ricerca di soluzioni sostenibili e la promozione dell’economia circolare. A questo riguardo un interessante progetto di ricerca è stato lanciato da BDO in collaborazione con l’Università degli Studi di Brescia (Dipartimento di Economia e Management) e il consorzio vinicolo di Franciacorta (121 le cantine associate e 15,6 milioni le bottiglie vendute nel 2020) sul tema “Il ruolo delle informazioni ESG nei rapporti tra le imprese vitivinicole e il mondo finanziario” con l’obiettivo di sviluppare l’informativa ESG che diventa sempre più determinante per l’accesso al credito, l’attrazione di investimenti e lo sviluppo di nuovi canali di finanziamento.

Istituito nel 2017, il Premio Mario Unnia – Talento & Impresa, dedicato al poliedrico studioso dell’impresa e di scenari socio economici, allievo di Norberto Bobbio e collaboratore di Adriano Olivetti, nasce dalla volontà di valorizzare quelle aziende capaci di visione e sviluppo del proprio  talento, come tali in grado, pur in un contesto economico, finanziario e tecnologico in continua evoluzione, di perseguire modelli di crescita sostenibile, creando valore per il territorio e per il Paese, valorizzando i giovani talenti e le Risorse Umane.

La giuria del Premio, presieduta dal Professor Andrea Amaduzzi – Docente presso il Dipartimento di Scienze Economico Aziendali – Università degli Studi Milano Bicocca, sarà costituita da noti esponenti del panorama economico-finanziario ed istituzionale.

La partecipazione, soggetta a requisiti, è libera e gratuita. È possibile candidare la propria azienda online dal 8 luglio 2021, attraverso la sezione dedicata del sito www.bdo.it, “Premio Mario Unnia”.

Chi era Mario Unnia

Nato a Cuneo il primo gennaio 1932 e laureato a Torino con Norberto Bobbio, Mario Unnia è stato figura moderna di studioso d’impresa, spaziando dall’insegnamento alla ricerca, dai libri storici ai racconti, dalle analisi sociali a quelle più strettamente politiche. L’esperienza a cui tuttavia ha dimostrato di tenere di più è stata quella degli studi previsionali e della formazione aziendale. Il suo approccio alla realtà era incisivo e provocatorio, si muoveva lungo due punti di fondo: la dimensione della persona da una parte, nella sua capacità di relazione e quindi di organizzazione, e l’importanza del contesto esterno dall’altra nelle molteplici relazioni con l’imprenditore e con la sua impresa, sempre considerata un soggetto capace di muoversi, di interagire, di diventare essa stessa protagonista. Traducendone il pensiero, ossia come unire proficuamente il talento e l’impresa in un connubio vincente, BDO ha deciso di organizzare questo Premio e dedicarlo all’autorevole personaggio.

La proclamazione delle imprese vincitrici della quarta edizione del Premio si svolgerà a Milano nel mese di novembre 2021


Source link

Show More
Back to top button