Marketing

Accordo di sponsorizzazione tra Cagliari Calcio e Unipol

I punti chiave

  • Accordo decennale
  • Le prospettive
  • Lo stadio

Non solo nuovo stadio. Per il Cagliari Calcio una nuova partnership. La società rossoblù, ha chiuso un accordo decennale con Unipol Gruppo SpA che affiancherà il Club rossoblù in qualità di title sponsor della nuova struttura sportiva.

Accordo decennale
L’accordo decennale prevede la title sponsorship anche sull’attuale impianto temporaneo, la Sardegna Arena, che assumerà la denominazione di Unipol domus, a partire dalla stagione sportiva 2021-22. Il tutto fino all’inaugurazione della nuova struttura sportiva, il cui title naming verrà definito successivamente.
Identità e prospettive
«È con particolare entusiasmo che il nostro Gruppo ha voluto affiancare il Cagliari Calcio nella denominazione del proprio stadio, attuale e futuro – commenta Carlo Cimbri, Group Ceo di Unipol -per sostenerne le ambizioni e contribuire alla crescita e ai successi di un patrimonio che non è solo sportivo ma anche simbolo identitario della città e dell’intera Sardegna».
A fargli eco il Presidente del Cagliari Calcio, Tommaso Giulini: «Avere al nostro fianco un partner di questa portata rappresenta l’ulteriore riprova di quanto il progetto stadio ci veda impegnati nel creare qualcosa di unico e speciale per la nostra gente. Spesso si dice che un piano ambizioso e di successo passa anche dalla solidità di chi si ha al proprio fianco – prosegue – e, se quello è il caso, sono convinto che con Unipol ci stiamo assicurando quanto di meglio si potesse desiderare».

Loading…

In cammino dal 2015
L’accordo tra i due gruppi segna un ulteriore passo avanti nel cammino iniziato dal club rossoblù nel 2015 con la prima idea progettuale. Poi la chiusura, nel 2017, dello storico Sant’Elia che sarà sostituto dal nuovo stadio. E la corsa della Sardegna Arena, oggi Unipol Domus (realizzata in 127 giorni di lavori) inaugurata a ottobre dello stesso anno con la vittoria del Cagliari sul Crotone. Meno di un anno più tardi il progetto preliminare del nuovo stadio affidato a Sportium, con modifica dell’iniziale progetto e ampliamento della capienza, in accordo con Figc e amministrazione pubblica. Poi gli altri passaggi in Consiglio comunale, e a maggio 2020 l’assegnazione dell’incarico per la Progettazione Definitiva a Sportium, da parte del Cagliari Calcio. Nell’aprile di quest’anno l’inizio della progettazione definitiva e a maggio l’accordo tra Cagliari Calcio e Costim quale General Contractor e partner industriale.
Piano da 100 milioni
Previsti, in questo caso, due anni di tempo, dal 2022 al 2024 per realizzare una struttura all’avanguardia, all’insegna dell’innovazione e della sostenibilità, con investimenti stimati in circa 100 milioni di euro.
Lo stadio
Ora un altro tassello nel mosaico che va a ridisegnare lo stadio e l’intera area circostante di Cagliari, con l’accordo con Unipol. Quanto alle prossime tappe, “completata la progettazione definitiva, il Cagliari Calcio attenderà il parere della Conferenza dei Servizi decisoria (durata massima 6 mesi dalla presentazione del progetto) per ottenere la dichiarazione di pubblica utilità dell’opera”. Successivamente ci sarà la procedura di evidenza pubblica con gara internazionale (durata massima 3 mesi). In questo caso, il Cagliari Calcio, in quanto ente proponente del progetto, avrebbe la prelazione e il diritto di pareggiare l’eventuale altra offerta presentata, al fine di aggiudicarsi la concessione cinquantennale.


Source link

Show More
Back to top button